QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Integrare la conoscenza empirica e i valori di cittadini e professionisti nelle linee guida per l’immunizzazione – Pubblicazioni digitali ZonMw

3 anni fa, quando ancora tutti pensavano alla birra con Corona, il Professor Ora Temen (RIVM, Radboudumc, VU University Amsterdam) e il Professore Associato Teun Zuiderent-Jerak (Institut Athena, VU University Amsterdam) parlavano del futuro dello sviluppo del Linee guida. “Le numerose discussioni sulle vaccinazioni, e con esse il desiderio in diminuzione di essere vaccinati, sono state una delle principali preoccupazioni”, ricorda Ora. “Come possiamo integrare le domande dei cittadini nelle linee guida sull’immunizzazione?” hanno chiesto. È stato motivato da uno studio in cui la domanda “Come si possono integrare la conoscenza empirica e i valori dei cittadini e dei professionisti nelle linee guida vaccinali?” Era centrale. Una volta lanciato, COVID-19 è stato ascoltato e l’attenzione si è spostata rapidamente su linee guida che non erano ancora state sviluppate per i vaccini COVID-19. Ora i ricercatori stanno guardando indietro. Cosa hanno imparato da questo processo?

Dove trovi la voce dei cittadini?

Alla conversazione si unirà anche Lea Lösch (Institut Athena, VU University Amsterdam), ricercatrice e scienziata sociale con conoscenza dell’intelligenza artificiale. “Lei è indispensabile in questa ricerca”, spiega il capo progetto Teun.

Risposte semplici a domande difficili

Aura: I cittadini possono avere domande e preoccupazioni di cui il mondo non ha idea se vengono consultate solo le fonti scientifiche. Se nelle linee guida sulla vaccinazione mancano questi interessi ampiamente condivisi e le esperienze rilevanti dei cittadini, allora hai un problema. “A volte la domanda non sembra rilevante da un punto di vista medico”, continua Teun, “ma se molte persone sono interessate a qualcosa, è davvero importante includere quella cura nelle linee guida. Volete medici e medici generici GGD per essere in grado di spiegare cosa Se il vaccino contro il coronavirus altera il tuo DNA nel modo più chiaro possibile, cosa che molti si chiedevano quando sono stati somministrati i primi vaccini contro il COVID-19. Con la nuova tecnologia mRNA come questa, noi come società siamo riluttanti a usarla su larga scala Quindi è comprensibile che questo abbia suscitato domande.

READ  Evitare di fare errori? "Lo riconosci dall'aspetto."

Come trovi esperienze rilevanti?

“C’erano discussioni in corso su piattaforme diverse”, Leah spiega come funzionava. Sui social, in particolare Facebook, ma anche tramite il Punto Informativo RIVM, ad esempio. Il nostro metodo, che stiamo sviluppando con il gruppo di Intelligenza Artificiale Sociale dell’Università del Victoria, estrae la conoscenza empirica, come chiamiamo domande e preoccupazioni dei cittadini, dai messaggi online. È possibile creare una sorta di filtro automatico in grado di identificare rapidamente le descrizioni di esperimenti in grandi set di dati in base a proprietà e modelli di testo. Con la risposta “LOL” (ridere forte) o un’emoji di cui non possiamo fare molto. Ma con il chiarimento delle preoccupazioni.

Anche gli operatori sanitari sono cittadini premurosi

Ciò che ci ha sorpreso non sono stati i soggetti stessi. La maggior parte dei cittadini coinvolti sono spesso operatori sanitari. Quindi l’idea che gli operatori sanitari sappiano come funziona un vaccino o non abbiano preoccupazioni non è sempre vera. Sono stati i primi a ottenere il vaccino e avevano molte domande a riguardo. La divisione è meno grave di quanto pensassimo; come medico puoi anche essere un cittadino preoccupato. Oppure, come ho visto anche con i vaccini HPV, ad esempio, un genitore interessato che fa domande per tuo figlio Leah: Per le linee guida COVID-19, abbiamo utilizzato diverse fonti di dati e quindi abbiamo scoperto che ci sono domande diverse.Rischio di coagulazione, procedura di ammissione rapida, tecnologia mRNA, contaminazione post-vaccinazione: siamo stati in grado di rendere questi argomenti trasparenti per il sviluppatori di linee guida.

READ  Presentazione del piano di dosaggio per neonati di vitamina K pronto

Applicabile più ampiamente

Teun: “Abbiamo mostrato come utilizzare l’IA per estrarre conoscenza empirica da grandi quantità di messaggi sui social media e sui canali RIVM”. “La sfida principale che ora dobbiamo affrontare”, continua Aura, sono le questioni più complesse che preoccupano i cittadini che non possono essere incluse in un paragrafo aggiuntivo della linea guida.

Ritratto di Hala Timman

“Ora che il progetto è a metà strada, abbiamo dimostrato che è così possibile incorporare la voce di un cittadino nello sviluppo delle Linee guida”.

Teun: “L’applicazione è più ampia delle semplici linee guida sulla vaccinazione. Prendi in considerazione le linee guida in oncologia. Ci sono anche alcune discussioni in corso sul cancro al seno o alla prostata. Con il nostro metodo, puoi scoprire problemi che sono attualmente ancora vivi. Ora dice: ” Esattamente, l’applicazione dell’intelligenza artificiale è uno sviluppo entusiasmante e inarrestabile. Siamo davvero rivoluzionari, perché non abbiamo ancora trovato nessun’altra ricerca che lo faccia.

La tecnologia da sola non basta

“Quindi è possibile”, dice Leah con orgoglio. Anche quando la pressione del tempo è alta! Stiamo sviluppando linee guida più in linea con gli interessi e le esperienze delle persone. L’unico commento che ho lasciato è che non riesci ancora a trovare la voce di tutti i gruppi. I gruppi vulnerabili non sono sempre attivi digitalmente. Le persone con conoscenze sanitarie inferiori tendono ad essere anche meno qualificate digitalmente. Quindi le loro voci non sono ben rappresentate da ciò che Basta”. Ora conclude: “Esatto, la tecnologia da sola non basta. È necessario di più per incorporare la conoscenza empirica. Ma abbiamo fatto un enorme passo avanti nella democratizzazione della conoscenza. Quindi, come ricercatori, non vediamo l’ora di vedere cos’altro si può fare con questo nello sviluppo delle linee guida.

READ  Preoccupazioni per la mancanza di una decisione sul vaccino a rotazione per tutti i bambini

editoriale Maria Stejinga, Modifica finale Sole Mw

maggiori informazioni