QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Interrompere i test di massa per la corona e passare al campionamento casuale, hanno sostenuto due virologi

A partire dal 23 marzo, tutte le misure Corona scompariranno. Qual è quindi il vantaggio dei test su larga scala in GGD? I virologi Bert Nesters e Margoline Kickert concordano: non è più necessario. Il virus può anche essere monitorato utilizzando un minor numero di test.

Dopo il Carnevale e le vacanze di primavera, i numeri dei contagi aumentano rapidamente. La scorsa settimana, ci sono stati una media di 60.000 test positivi al coronavirus al giorno. GGD Test Streets fa ancora gli straordinari, ma perché? Otto domande per i virologi Bert Nesters (Università di Groningen) e Marjoline Kickert (Centro medico dell’Università di Leeds).

1. E il numero di test positivi nei Paesi Bassi?

Nesters: “Non tutti quelli che si lamentano sono stati testati per GGD, suppongo. Ma tra le persone che lo fanno ancora, il tasso di test PCR positivi è compreso tra il 60 e il 70 percento. Il 60 percento si applica al nord del paese”.

“Nel Limburgo e nel Brabante, il 70 per cento dei test è positivo e la differenza è dovuta principalmente al carnevale. Le persone si avvicinano, saltano e saltano. Sì, poi si contagiano tutti”.

2. Interromperemo i test?

Nesters: “Lo spero! Non puoi continuare a testare su una scala così ampia. Attualmente, circa 500.000 persone risultano positive ogni settimana per GGD. Suppongo che metà delle persone che presentano reclami vengano testate. Una media di 1 milione le persone vengono infettate a settimana. Se continui. Che per alcune settimane, avrai qualche milione di persone infettate da questo virus. “

“La variante omikron è davvero contagiosa. Vuoi conoscere la percentuale di test positivi, così puoi vedere come si sviluppa la variante. Ma non hai bisogno di 60.000 test al giorno per questo. È possibile anche con meno test. Quindi è così può essere ridimensionato”.

READ  La principale ricerca nazionale sugli effetti del cambiamento climatico sulla febbre da fieno inizierà il 1 gennaio

Kikkert: “I test dettagliati (test PCR) possono effettivamente essere abbandonati, ma dobbiamo continuare a monitorare ciò che sta accadendo con questo virus. Dobbiamo stare attenti che non emergano nuove varianti. Se interrompiamo i test su larga scala, dobbiamo sostituire quello con i campioni. Quindi: test, ma meno. Questo per assicurarci che stiamo osservando come si sta evolvendo il virus”.

Guarda anche

3. È una soluzione passare solo all’autotest?

Nesters: “Ci sono molte persone che usano l’autotest e se risultano positivi, non hanno nemmeno bisogno di testare per GGD. Questo non è necessario e costa a GGD un sacco di soldi”.

Kikkert: “Attraverso gli autotest, puoi dimostrare che qualcuno è stato infettato abbastanza bene. E quando sei infetto, vale comunque la pena rimanere a casa. Per dimostrare di essere infetto, non devi più utilizzare tutte le capacità di test del GGD. Tu diventi.

4. Non perderemmo di vista il virus se iniziassimo a fare meno test GGD?

Niesters: “No, non ne ho paura. Sia che tu faccia 50.000 test o 20.000, la percentuale di test positivi rimane più o meno la stessa. Puoi ottenere più numeri dopo la virgola solo se più persone vengono testate. Ecco perché più le persone non sono necessariamente più utili.”

“Ci sono anche molti test al di fuori del GGD e anche altri paesi stanno osservando il virus. Il problema è fondamentalmente che non tutta la popolazione mondiale è stata ancora vaccinata. In molte aree, il coronavirus continuerà a diffondersi a lungo volta.”

Kikkert: “Se iniziamo a lavorare con quei campioni, stiamo osservando che tipo di virus hanno le persone. Quindi stiamo davvero osservando le caratteristiche del virus e se dovremmo rispondere ad esso”.

READ  La vaccinazione riduce la trasmissione di COVID-19 | MedicalFacts.nl

5. Cosa succede se emerge un nuovo tipo di virus?

Kikkert: “Se una variante appare diversa da omikron, abbiamo un altro problema. La nuova variante potrebbe avere proprietà completamente diverse. Ciò significa che dobbiamo esaminarla attentamente. E potremmo dover adottare nuove misure e sviluppare nuovi vaccini. Noi bisogna davvero stare attenti, perché il virus è ancora in pieno svolgimento”.

Guarda anche

6. Arriverà il momento in cui tutti saranno immuni da questo virus?

Nesters: “L’immunità nasce in molti modi. Ad esempio, attraverso la vaccinazione e i richiami, ma anche perché le persone sono infette. Sappiamo solo che se hai anticorpi nel tuo corpo, sfortunatamente non sarai necessariamente protetto per definizione”.

“Se inizialmente hai una variante delta o alfa, non sei immediatamente protetto dalla variante omcron. Il tuo corpo non ha gli anticorpi appropriati per quello”.

7. La Spagna considera già il COVID-19 l’influenza. Cosa cambierebbe se facessimo lo stesso nei Paesi Bassi?

Nesters: “Alla fine diventerà solo un virus del raffreddore. Trovo un po’ fastidioso confrontare la corona con l’influenza. La stagione influenzale si verifica ogni anno e anche i virus corona. In una stagione influenzale abbiamo 1.000 decessi e gli altri 9.000. Quindi non puoi semplicemente dire che può essere paragonato all’influenza.” Perché in quale stagione influenzale entri?”

Kikkert: “Come l’influenza, dobbiamo tenere d’occhio questo virus. Dobbiamo continuare a guardare cosa sta succedendo nella comunità, così possiamo vedere se è necessario modificare i vaccini. Dobbiamo continuare a guardare questo coronavirus e il modo in cui lo faremo sarà davvero come il modo in cui affrontiamo l’influenza”.

8. Qual è il tuo consiglio al governo? Cosa farai con la politica di test?

Niesters: “Ridurre drasticamente i test in GGD, o addirittura interromperlo. Puoi mantenere aperti alcuni siti di test, così le persone possono fare i test da soli quando tornano da determinate aree di vacanza. Ma penso che mezzo milione di test a settimana sia davvero non necessario quando abbiamo eseguito i test Meno, rileviamo anche nuove varianti e se una nuova variante diventa dominante, testeremo automaticamente di più, dove si trova quella struttura organizzativa”.

READ  I cinque sintomi principali di una variabile omicron

Kikkert: “Osservare da vicino il virus mediante campionamento casuale, in modo da poter rispondere in tempo se emerge una nuova variante. Ma non è più utile testarsi troppo spesso in GGD”.

Guarda anche