QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Intervista | Vine si è infuriato alla Vueltarit e ha vinto il silenzio su Alpecin: ‘A meno che tu non voglia pagare il conto’

La vita sorride a Jay Vine più che mai. Il 27enne australiano era un corridore sconosciuto a livello continentale non molto tempo fa, fino a quando non è diventato un giocatore Concorrenza Zwift Van Alpecen-Deconnink ha vinto ed è diventato improvvisamente un professionista dal 2021. Ha prolungato il suo contratto dopo quella stagione fino alla fine del 2023, ma ciò non gli ha impedito di crollare quando la squadra Emirates è apparsa alla fine di questa stagione. nella maglia del leader Ha parlato con Fine ad Alicante, in Spagna, della sua mossa sorprendente dopo un anno incredibilmente forte.

Fine ha dato dopo di lui Con vittorie in due fasi La Vuelta ha già indicato di non poter dire nulla sul suo trasferimento a causa di quello che viene definito un Nda (Non Disclosure Agreement, o Confidentiality Agreement, ndr). Questo non è stato diverso durante l’UAE Media Day. Ho firmato un accordo, quindi non posso parlarne. O devi pagare il conto, haha! Poi mi piacerebbe parlarne, altrimenti non mi è permesso dirlo mai più.

Fine ritiene che il trasferimento da Alpecin agli Emirati Arabi Uniti non sia troppo grande

La verità è che è là fuori e ha lo spazio per realizzare il suo sogno di trasferirsi negli Emirati Arabi Uniti. “Finora tutto bene”, dice Fine dei suoi primi giorni con la squadra. Vado in bicicletta con il mio nuovo allenatore da un mese e sto cercando di prepararmi per il Tour Down Under ei campionati nazionali in Australia a gennaio. Abbiamo già trascorso alcuni giorni a Dubai con il team a novembre. È stato divertente, anche se non dovevo essere vittima di bullismo o cose del genere.

READ  Il Brasile preferito è fuori dai Mondiali! La Croazia restituisce Neymar e compagni dopo i rigori | Mondiali 2022

È imbarazzante, ammette Fine. “L’ho fatto solo due volte nella mia vita, il team UAE è solo il mio secondo team al massimo livello. Non so cosa aspettarmi. Nel 2020 correvo ancora a livello continentale (in Nero Continental, ndr) .) e ora ho completato due stagioni da professionista. È un cambiamento. Grande, ma penso che il passaggio dall’Alpecin agli Emirati Arabi Uniti sarà più piccolo del passaggio dal livello continentale all’Alpecin. Poi ho dovuto davvero trasferirmi in Europa , e poi mi sono trasferito ad Andorra e ho vinto due tappe alla Vuelta. Ho già sperimentato alcune prime cose, ma spero che ce ne siano altre.

Jay Fine è al suo primo anno con Alpecin-Fenix.

Un ultimo sguardo alla Vine Vuelta

Il Giro di Spagna è logicamente un importante argomento di conversazione, anche a pochi mesi dal Giro. Vine ha vinto due tappe, ma non è stata all’altezza Grave lesione al polso. Non aveva incubi. “Succede una cosa del genere, non potevo farne a meno. Alla fine, se prima della Vuelta qualcuno mi avesse detto che avrei vinto due volte, di cui una nel gruppo con i corridori della classifica generale, avrei firmato subito nonostante il caduta. Alla fine della giornata, non è stato La maglia KOM è un obiettivo per necessità, volevo sostanzialmente vincere un’altra tappa. Non ho avuto fortuna con quella caduta, ma sono particolarmente contento di non averne Danni permanenti al mio polso Era un grosso taglio, ma ho riacquistato tutte le mie funzioni.

Dice tutto con tono sobrio, anche quando si tratta della sua prima vittoria di tappa alla Vuelta. L’ha presa allontanandosi dai favoriti del gruppo, in una giornata iniziata malissimo per Vine. “Ho vinto la tappa, ma ricordo che ero arrabbiato all’inizio di quella giornata. Dovevo giocare continuamente, ma ho forato nella tappa di apertura e ho perso il gruppo che si è allontanato. Inoltre, ha iniziato a piovere, mentre prometteva sole e condizioni calde alla Vuelta, non ha piovuto, al Giro e al Tour, ma è caduto in Spagna, mi sono sentito male, ma all’improvviso è arrivata la mia occasione sull’ultima salita.

READ  LIVE: Il nuovo allenatore Moslic Circle porterà immediatamente a una vittoria di punti sul Gent? | Jupiler Pro League 2022/2023
Fine ha vinto due volte la Vuelta.
Fine ha vinto due volte la Vuelta.

Il programma Vine non è ancora confermato

Fine si condusse nel cerchio di luce nella fitta nebbia. Non dovrebbe sorprendere che le grandi squadre siano alle porte. Questa vite potrebbe aver abboccato un po’ all’amo. Tuttavia, l’offerta era troppo buona per essere rifiutata. Oltre alle gare in Australia e in Algarve, non so ancora esattamente quale sarà il mio programma. Tuttavia, la squadra non mi ha preso come cameriere, quindi sarà una stagione interessante. Non vedo l’ora di migliorare quella piccola percentuale con la squadra con un budget elevato, con materiali, alimentazione e i migliori allenatori che abbiamo qui. Vorrei sapere cosa posso ottenere da me stesso.

È anche il motivo per cui Vine non vuole guardare troppo avanti. Vuole migliorare, abituarsi, abituarsi e poi vedrà quali gare inizierà alla fine. “Abbiamo molti giorni di gara e può succedere di tutto. Qualcuno può ammalarsi e di conseguenza qualcuno non è pronto per una partita in particolare. Il calendario cambia continuamente. Tadeg sta facendo il Tour, ma io non sono al suo livello quindi non lo sentirò ancora.

Bram van der Pluig (Twitter: @twitta | E-mail: b.vanderploeg@indeleiderstrui.nl)