QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Istituto sanitario: ‘Avere un dibattito sociale sul cancro e sulle cure adeguate’ |  Articolo di notizie

Istituto sanitario: ‘Avere un dibattito sociale sul cancro e sulle cure adeguate’ | Articolo di notizie

Novità | 20-06-2024 | 20:00

C’è bisogno di una discussione sociale sulla cura adeguata delle persone malate di cancro e sulle possibilità e impossibilità di nuove tecnologie e farmaci costosi. L’Istituto sanitario olandese lancia questo appello in “Signalement Cure adeguate per le persone affette da cancro; cure oncologiche basate sui valori”. Secondo l’Istituto sanitario olandese, spetta al governo, agli operatori sanitari e le compagnie di assicurazione sanitaria a fare le scelte necessarie. “La sfida è garantire che queste scelte siano comprese e sostenute dal maggior numero possibile di cittadini”.

immagine: ©Polizia nazionale afgana

A sempre più persone viene diagnosticato il cancro

L’“assistenza basata sul valore” è al centro del nuovo rapporto dell’Healthcare Institute. Si tratta di cure appropriate che si concentrano sui desideri e sui bisogni di qualcuno. Ciò consente di ottenere notevoli vantaggi in termini di salute con un ragionevole dispiegamento di persone e risorse. Tra 8 anni (2032), secondo le proiezioni, 1 olandese su 13 vivrà con una diagnosi di cancro. Secondo i dati del Centro integrato contro il cancro dei Paesi Bassi (IKNL), il cancro sta aumentando soprattutto tra le persone anziane di età superiore ai 75 anni e nel 2032 rappresenteranno il 43% di tutte le diagnosi.

È necessario passare dal trattamento a una “cura più proattiva”

Data l’attuale scarsità di persone e risorse, per garantire che ogni paziente possa continuare a fare affidamento su cure di qualità, le scelte sono inevitabili e richiedono un dialogo e un approccio diversi, secondo l’Istituto sanitario. Piuttosto che guardare e agire sulla gamma di trattamenti e tecnologie disponibili, come avviene in gran parte ora, è necessario discutere maggiormente, sia nello studio di consulenza che nella comunità, sul valore che un trattamento o una tecnologia aggiungono alla qualità di qualcuno. della vita. dalla vita. Nel rapporto l’Istituto sanitario chiede una “cura più proattiva”, in cui medico e paziente discutono le possibilità e l’impossibilità della cura in base alla loro situazione personale in tutte le fasi della malattia e del trattamento.

Trattamenti meno intensivi con meno effetti collaterali

L’assistenza sanitaria può essere utilizzata in modo più appropriato quando gli operatori sanitari conoscono bene le esigenze e le circostanze personali di qualcuno, scrive l’Health Care Institute. Ciò significa che i trattamenti possono essere meno intensi o prolungati e provocare minori effetti collaterali. Per poter sostenere adeguatamente il dialogo sull’assistenza basata sui valori nello studio di consulenza, la discussione deve avvenire anche con la comunità. Ciò è essenziale per il riconoscimento e la comprensione diffusi del fatto che non ogni nuovo trattamento o farmaco significa miglioramento per ogni paziente. Secondo l’Istituto sanitario, il governo dovrebbe fornire “quadri olistici”. Ciò descrive le condizioni in base alle quali scegliamo di includere nuovi trattamenti nel pacchetto di base e dove si trovano i limiti, compresi i limiti di ciò che noi come società siamo disposti a pagare per le cure. Sulla base di questi quadri, gli operatori sanitari possono definire le loro precondizioni per il lavoro medico.

I benefici per la salute delle tecnologie mediche sono spesso poco chiari

Nuove e costose tecnologie mediche e farmaci vengono sviluppati e utilizzati molto rapidamente nella cura del cancro. La maggior parte dei trattamenti sono ormai compresi nel pacchetto base senza soglie legali. Inoltre, l’importo sta aumentando rapidamente, mentre non sempre vi sono prove del grado di beneficio per la salute dei pazienti. Anche nel caso di nuovi farmaci costosi, spesso non è sicuro se il farmaco si dimostrerà sufficientemente efficace nella pratica. Una volta che un farmaco o una tecnologia sono inclusi nel pacchetto principale, la legislazione e i regolamenti esistenti offrono poche opzioni per revocarne l’approvazione se i risultati nella pratica sono deludenti. L’Istituto sanitario vuole quindi una ricerca più efficace e una “rivalutazione periodica” dei farmaci costosi sulla base dei dati della ricerca e della pratica. È necessaria una migliore regolamentazione per ottenere un maggiore controllo sul flusso di costose tecnologie mediche nell’assicurazione primaria.

Interrompere più rapidamente i trattamenti inefficaci

Gli operatori sanitari, i rappresentanti dei pazienti e le compagnie di assicurazione sanitaria stanno già lavorando su misure che contribuiranno a garantire l’accesso, la qualità e l’accessibilità economica delle cure per le persone affette da cancro in futuro. Ciò avviene tra l’altro sulla base dell’Accordo sull’assistenza integrata (IZA). Nel suo rapporto, l’Istituto sanitario chiede un’ulteriore “semplificazione” dei progetti esistenti e presenta una nuova agenda che comprende misure, comprese quelle volte a fermare più rapidamente i trattamenti inefficaci.

Informazioni sull’Istituto sanitario olandese

Tutti coloro che vivono o lavorano nei Paesi Bassi devono avere un’assicurazione sanitaria. L’Istituto sanitario olandese è un’organizzazione governativa il cui compito principale è quello di compilare un pacchetto di assicurazione sanitaria di base. Facciamo scelte complesse ma necessarie per garantire che tutti nei Paesi Bassi ricevano cure di qualità. Ora e in futuro.

READ  Chlamydia pneumoniae: causa infezioni respiratorie e malattie croniche