QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Italia e Francia non sono state promettenti nelle trasferte

Italia e Francia non sono state promettenti nelle trasferte

I campioni in carica dell’Italia e la Francia favorita del torneo hanno avuto poco impatto nell’ultima partita prima degli Europei. L’Italia se l’è cavata meglio contro la Bosnia che la Francia contro il Canada, dove il punteggio è stato 0-0.

Nell’ultimo allenamento degli Azzurri contro la Bosnia-Erzegovina, il tecnico della Nazionale Luciano Spalletti ha optato per una formazione sperimentale con 3 difensori. Non è stato un successo completo.

Del resto Gianluigi Donnarumma ha lavorato più di quanto Spalletti si aspettasse, soprattutto a causa di un lavoro difensivo mediocre.

L’Italia, d’altro canto, ha sicuramente avuto le sue possibilità. Soprattutto l’alchimia tra Federico Chiesa e Davide Frattesi ha fatto faville.

È proprio la coppia a segnare brillantemente l’unico gol del torneo: il cross di Chiesa è stato insaccato dal cross di Fratessi, il suo 5° gol in 15 Nazionali.

La Francia non può segnare contro il Canada

Come il suo compagno di squadra Spalletti, Didier Deschamps non ha visto appieno le sue carte nell’ultima partita di riscaldamento contro il Canada.

Kylian Mbappe è rimasto in panchina fino al 75′, anche se il suo sostituto Marcus Durham non ha potuto dimenticare la stella della Francia.

La Francia ha avuto più occasioni, soprattutto all’inizio del secondo tempo, ma il portiere Maxime Crépeau è riuscito a mantenere la porta libera. Dei 10 tiri in porta del francese, solo 3 sono entrati nell’inquadratura, il che sicuramente ha aiutato molto.

Forse anche il Canada ha maggiori possibilità. Liam Miller ha scosso la traversa.

Imparentato: