QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Jean-Paul e Andrea saltano la fila e vanno in Italia da soli

Una vacanza in volo senza lunghe code all’aeroporto di Schiphol o Eindhoven? Jean-Paul Sablerolle e il suo partner Andrea di Steenbergen non sono diversi. Volano da soli verso la destinazione dei loro sogni. “Forse un po’ decadente, ma posso consigliarlo a tutti”, ride Andrea.

Oggi il viaggio va dall’Aeroporto Internazionale di Breda all’Aeroporto di Milano Bresso. Andrea (57) distribuisce le valigie nella parte posteriore dell’aereo mentre Jean Paul (55) controlla il livello dell’olio. L’aereo monomotore appartiene al Vliegclub Seppe. Jean-Paul e Andrea lo usano regolarmente per i loro viaggi sia in patria che all’estero.

Entrambi sono ben consapevoli della loro posizione privilegiata. “Quando guardiamo le foto di Schiphol, a volte ridiamo. Ma mi dispiace anche per loro. Vogliono andare in vacanza con i loro risparmi e poi aspettare quattro ore prima di salire sull’aereo. Quindi devono credere che il loro volo progredirà”, ha detto Jean-Paul.

“Mi manca l’assistente di volo con i prodotti fuori servizio in arrivo.”

Andrea e Jean-Paul hanno in programma di rimanere a Milano per cinque giorni. “Così Andrea può godersi lo shopping e non c’è niente di peggio”, dice Jean Paul. Il volo è la sua grande passione, quindi non vede l’ora di viaggiare. “Volare attraverso le valli delle Alpi e poi fare il giro del Monte Bianco è fantastico. La vista e l’esperienza sono indescrivibili.

Jean-Paul e Andrea vanno in vacanza con il loro aereo quest'estate (Foto: Eric Peters).
Jean-Paul e Andrea vanno in vacanza con il loro aereo quest’estate (Foto: Eric Peters).

Ora seduta accanto al suo pilota sull’aereo, Andrea scherza: “Mi manca un’assistente di volo con merci duty-free o una tazza di caffè”. “Ci divertiamo anche in viaggio. Quando è occupato, sentiamo il traffico radiofonico o vediamo ingorghi che volano via.

“Ci è stato permesso di sorvolare la torre di controllo del Siphol.”

Jean-Paul accanto a un aereo Aeroflot (Foto: Jean-Paul Saberol).
Jean-Paul accanto a un aereo Aeroflot (Foto: Jean-Paul Saberol).

Entrambi sono stati autorizzati a continuare a volare quando tutti gli aerei hanno dovuto essere atterrati a causa di Corona. “Ci è stato dato il permesso di sorvolare la torre di controllo di Sifolin. Ai controllori del traffico aereo è piaciuto così tanto che ci hanno salutato con la mano.

“Per noi è super lusso.”

Jean Paul e Andrea non devono preoccuparsi delle valigie. Andrea: “Loro sono con noi, quindi non dobbiamo mai aspettare o preoccuparci di perderli. Per altri è triste, ma per noi è super elegante.

Jean-Paul fa girare l’elica e fa rullare l’aereo fino all’inizio della pista. Dopo un po’, sale abilmente e si dirige a sud. “Non lo vorrei in nessun altro modo.”

Atterraggio all'aeroporto di Brezzo vicino a Milano (Foto: Jean-Paul Sabalroll).
Atterraggio all’aeroporto di Brezzo vicino a Milano (Foto: Jean-Paul Sabalroll).

I controllori del traffico aereo salutano la torre di Schiphol (foto: Jean-Paul Sablerol).
I controllori del traffico aereo salutano la torre di Schiphol (foto: Jean-Paul Sablerol).

Una coppia di Steenbergen ama sorvolare le Alpi (Foto: Jean-Paul Sablerol).
Una coppia di Steenbergen ama sorvolare le Alpi (Foto: Jean-Paul Sablerol).

Dall'aereo, Jean-Paul e Andrea ammirano gli splendidi paesaggi (Foto: Jean-Paul Sabalroll).
Dall’aereo, Jean-Paul e Andrea ammirano gli splendidi paesaggi (Foto: Jean-Paul Sabalroll).