QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Johann Thijs, CEO di KBC: Ritorno alla normalità? Dimenticalo’

Con guadagni migliori del previsto, l’economia in ripresa e un enorme pagamento di dividendi, sembra che la pandemia sia alle nostre spalle in KBC. Non sarà più quello di una volta, afferma il CEO Johann Thijs. “Gestire ed espandere l’azienda sarà completamente diverso”.

Dati trimestrali di KBC

Potrebbe essere molto forte: un utile netto di 793 milioni di euro contro le attese degli analisti di 739 milioni e tutti i Paesi contribuiscono all’utile. “La nostra macchina sta funzionando a tutta velocità”, ha riassunto l’amministratore delegato Johann Thijs durante larghezza della classe. Sorprendentemente, questa era esattamente la stessa formulazione dei numeri del semestre per il 2019, quando la pandemia era ancora molto lontana. È un segno che questa pagina oscura può essere voltata gradualmente?

793 milioni

Utile trimestrale

KBC ha realizzato un utile netto di 793 milioni di euro nel secondo trimestre, rispetto ai 210 milioni di euro dell’anno precedente.

Questa impressione dà anche Smontare la ciotola del patibolo, disposizioni create da KBC lo scorso anno per inadempienze sui prestiti. Nella prima metà dell’anno, KBC è già riuscita a recuperare 206 milioni di euro di accantonamenti per crediti inesigibili. “È probabile che ulteriori accantonamenti vengano cancellati nella seconda metà dell’anno”, afferma il direttore finanziario Luc Poppelier. Siamo tornati alla normalità? “Siamo quasi in uno stato normale. C’è una forte ripresa con una forte crescita. In questa parte del ciclo, siamo al di sotto del costo medio del credito inesigibile.

Dopo un periodo difficile di Corona, le cose ora stanno andando come prima della pandemia? ‘Dimenticalo. “Non tornerà mai alla normalità”, afferma Thijs. “Il Covid ci ha portato ad avere un ambiente completamente diverso e un diverso tipo di aspettativa sul lavoro. Il ritorno in ufficio non sarà più quello di una volta. Le conversazioni che prima erano fisiche, ora lo saranno in alcuni momenti, non in altri. Allo stesso tempo, vede KBC affermare che i tassi di interesse rimarranno bassi per un po’ a causa del Covid e dei meccanismi di supporto.

“Questo è un nuovo contesto, il che significa che anche la gestione e l’espansione dell’azienda saranno molto diverse dal 2019”, afferma Thijs. In concreto, ciò significa che la banca tratterà i clienti in modo diverso e si concentrerà maggiormente sui servizi digitali come l’assistente digitale interattivo Kate nell’app. “L’obiettivo è che Kate assista con il supporto e la gestione, in modo da poter eventualmente liberare il personale nei nostri uffici per fornire consigli veramente personalizzati ai nostri clienti, sia in ufficio che tramite una videochiamata”, afferma Thijs.


A causa dell’eruzione variabile delta, potremmo dover ritardare il ritorno in ufficio.

KBC aveva in programma una campagna di back-to-office per i lavoratori domestici all’inizio di settembre. Da allora, circa la metà dei dipendenti potrà lavorare da casa su base mensile. La regola generale è che le riunioni del team si svolgono presso la sede, ma i dipendenti possono decidere autonomamente dove svolgere altre attività. “A causa della prevalenza della variabile delta, potremmo doverla ritardare”, afferma Thijs. “Dobbiamo ancora prendere una nuova decisione al riguardo nei prossimi giorni e settimane”. Prima della riapertura delle agenzie, le norme di sicurezza interne e governative sono ancora sotto esame.

READ  L'economista laburista Stijn Burt respinge il piano pensionistico di Laleaux: "Questo piano è un sogno di bilancio" | Discutere di pensioni

beneficio

I bassi tassi di interesse continuano a pesare sui banchieri. KBC aveva precedentemente puntato sull’aumento dei tassi di interesse, ma si è rivelata una scommessa sbagliata che è costata molti soldi nel secondo trimestre: 31 milioni di euro nella trading room e 45 milioni di euro in derivati. Nella sua prospettiva, KBC ora tiene conto di un periodo più lungo di due o tre anni con tassi di interesse più bassi.

I bassi tassi di interesse continuano a esercitare pressione sul reddito da interessi della banca, ma fortunatamente ci sono altri fattori in gioco, spiega Thijs. Il reddito da interessi può anche aumentare a causa di volumi più elevati a seguito del miglioramento dell’economia. “Se riusciamo a mantenere stabile il nostro margine di trading e a crescere ulteriormente, genereremo più margine di interesse”. Tuttavia, mantenere i margini stabili a causa delle pressioni commerciali rimane una sfida. “I margini sui mutui per la casa sono diminuiti di 20 punti base in un trimestre a causa di una battaglia per la quota di mercato in Belgio”.

I margini sono diminuiti anche nella Repubblica Ceca, ma si tratta di un fenomeno temporaneo perché i tassi non possono essere aumentati immediatamente dopo l’aumento dei tassi di interesse. Questi aumenti dei tassi sono una buona notizia per le banche a lungo termine. Ieri, la Banca nazionale ceca ha alzato i tassi di interesse per la seconda volta quest’anno e probabilmente seguiranno ulteriori aumenti. Ogni aumento del tasso di interesse di 25 punti base produce 30 milioni di euro su base annua. Tre aumenti dei tassi di interesse sono ulteriori 90 milioni di euro nel 2022, calcola Thies.

READ  I fratelli rubano 3 miliardi di euro di Bitcoin nel più grande furto di criptovaluta della storia | Capitale

Oltre un miliardo di danni da inondazioni

KBC Insurance stima il primo impatto delle alluvioni di luglio a 62 milioni di euro. Grazie alla riassicurazione, questo importo scenderà a 41 milioni di euro per KBC. Il gruppo se la cava relativamente bene perché la sua quota di mercato nell’area più colpita della Vallonia è limitata. “Temo che il danno totale al settore supererà il miliardo”, afferma Thijs, che ha basato questo su un’estrapolazione di cifre e stime per il settore.

“La domanda è come le autorità organizzeranno questo”, dice Thijs. Al riguardo sono in corso discussioni con il settore. I danni causati dall’alluvione sono coperti automaticamente dall’assicurazione contro gli incendi. Ma l’importo massimo che le compagnie assicurative devono sborsare individualmente e in gruppo è stato concordato. Se il danno totale supera i 350 milioni di euro, il governo contribuirà”, afferma Tejs. A causa del trasferimento di poteri, questo è ora sotto la responsabilità delle autorità regionali.

Nel frattempo, le vittime vengono aiutate il più rapidamente possibile, afferma Theis. Un terzo dei clienti KBC e CBC interessati ha già pagato in tutto o in parte. Siamo flessibili anche nei confronti di famiglie o imprese che necessitano di una dilazione di pagamento o di un nuovo credito.

Il disastro porterà a politiche più costose? Non c’è intenzione di aumentare i prezzi, perché le inondazioni sono disastri che non accadono tutti i giorni, motivo per cui si ottiene l’assicurazione. I premi raccolti nel corso degli anni senza una tempesta lavorano per pagare quel danno, dice Thijs. Tiene conto dei possibili aumenti di prezzo per la riassicurazione da parte di KBC.