QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Johnson è in rotta di collisione con la Francia a causa del rientro forzato con…

Si dice che il governo britannico stia pianificando di respingere alcune delle barche che trasportano migranti che cercano di attraversare il canale. Il ministro degli Interni Priti Patel rischia gravi disordini con il suo alleato Francia.

Il ministro Patel consentirà alle guardie di frontiera britanniche di respingere le barche che trasportano migranti nelle acque britanniche anziché scortarli verso la costa inglese. Tuttavia, una fonte governativa ha detto alla Bbc che la misura sarebbe stata applicata solo “in casi molto specifici”.

Il primo ministro britannico Boris Johnson aveva precedentemente affermato che avrebbe usato “ogni tattica a sua disposizione” per fermare i migranti che attraversavano il canale.

Effetto negativo sulla cooperazione

Mercoledì, Patel si è seduta con il suo omologo francese Gerald Darmanin sulla questione, ma si sono lasciati senza risultati concreti. Dopo la conversazione, Patel ha twittato di volere dei risultati e ha reso l’arresto degli incroci una “priorità assoluta”.

La Francia dovrebbe opporsi ai piani britannici perché “salvare vite in mare è una priorità”. La Francia dubita che i rimpatri in mare in questo contesto non siano incompatibili con il diritto internazionale. In una lettera a Patel, lunedì Darmanin ha avvertito che la misura “potrebbe avere un impatto negativo sulla nostra cooperazione”.

difficilmente possibile

Inoltre, gli esperti ritengono che la restituzione delle imbarcazioni senza la collaborazione delle autorità francesi sia difficilmente fattibile nella pratica. Anche respingere i migranti, spesso su barche traballanti, può essere pericoloso.

Il ministro belga per l’asilo e la migrazione Sami Mehdi (CD&V) ritiene che i respingimenti verso la Francia (e forse il Belgio) risolvano pochi problemi. Se i britannici vogliono fare qualcosa per l’immigrazione irregolare dopo la Brexit, possono certamente contribuire a rafforzare i confini esterni dell’UE. Screening chi entra nell’Unione Europea, dà protezione a chi ne ha bisogno e riporta indietro chi non dovrebbe esserci”. belga.

READ  Gioco sessuale o omicidio? La figlia del milionario inizia una relazione con il buttafuori. Due mesi dopo, giace morta in un hotel | All'estero

A causa del clima caldo degli ultimi giorni, più del solito si sono avventurati dall’altra parte del fiume. Solo lunedì, il Ministero degli Interni del Regno Unito ha dichiarato che 785 persone hanno attraversato il canale nel Regno Unito su piccole imbarcazioni. In totale, secondo la BBC, quest’anno più di 13.000 persone hanno attraversato lo stretto. In tutto il 2020 ci sono state 8.400 persone.