QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Jürgen (45) è stato l’unico sostenitore del KV Kortrijk a Charleroi: “Non sono un animale da branco” (Kortrijk)

L’unico fan: è stato uno spettacolo pazzesco allo stadio di calcio di Charleroi. Altri sostenitori del KVK hanno risposto al boicottaggio a causa dell’orario di inizio. © Foto Notizie

Courtrai

I sostenitori del KVK hanno precedentemente annunciato che non parteciperanno alla partita di martedì a Charleroi. Il motivo era l’ora di inizio. Ma un uomo non era d’accordo: Jürgen Vanbrabant (45 anni). È stato l’unico a incoraggiare la sua squadra a Charleroi.

Chris Fanhey

Aveva sentito parlare del boicottaggio dei club dei tifosi del KVK, Jürgen. Ma in realtà, il nativo di Kortrijk ha fatto quello che si sentiva. “Vivo a Gand”, dice. “Adescare un Charleroi non è difficile per me. Non sono un animale da branco. Volevo guardare la partita e l’ho appena fatto. Sono un fanatico? Un tifoso fanatico, cioè. “

Nella vita di tutti i giorni, l’ex Kortrijkzaan è un artista plastico di talento. Passando attraverso la vita come Brant (essere). “Puoi chiamare il calcio uno sbocco. Di solito vado da solo. Non mi dispiace, perché faccio amicizia o conosco persone subito. Vado anche a Kortrijk da solo, ma incontro immediatamente persone che conosco lì”.

vota via

All’inizio Jurgen non pensava che la partita in sé fosse eccezionale: “Il primo tempo è stato piuttosto noioso. I giocatori del KV Kortrijk hanno fatto del loro meglio nel secondo tempo. Anche io, perché ormai non ho voce in capitolo”.

Jürgen è tornato immediatamente al Gent dopo la partita. Ma non prima di travestirsi con la maglia rossa dei suoi fan. “Indossavo una maglia nera a maniche lunghe. Mi sembrava migliore”.

READ  Thierry Nouvel si schianta con l'auto in Sardegna, ma si prepara al power center | raccolta