QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Kelona Canadian Italian Club Zoom – Festeggia il 55 ° anniversario su Kelona Capital News

Sebbene il Canon Canadian Italian Club (KCIC) non abbia potuto raccogliere fisicamente a causa dell’epidemia, ha tenuto una celebrazione virtuale per il suo 55 ° anniversario.

Il 9 marzo, il club ha accolto più di 100 partecipanti online tramite Zoom. Molti amici del club hanno esteso le loro congratulazioni, incluso il sindaco Colin Basran; MLA con Norm Lednick, Ben Stewart e Renee Merfield; I parlamentari Tracy Gray e Dan Albas; Ambasciata d’Italia, Generale Fabio Messinio; Il primo ministro John Horgan; E anche il primo ministro Justin Trudeau.

I contributi della “Zoomversary” e la leadership a tutti i livelli hanno rafforzato l’integrazione della società italiana in Kelowna e Central Okanagan per quasi 140 anni. Dal 1966, KCIC è il centro della comunità.

“Il nostro obiettivo è far capire alla gente che essere un italocanadese è un risultato”, ha detto la presidente Roseanne Nancy nel suo intervento introduttivo quella sera.

“Attraverso i nostri genitori e nonni abbiamo svolto un ruolo enorme nella costruzione del Canada con molti immigrati, e come italiani abbiamo fatto molte grandi cose”.

Per chiudere la celebrazione online, c’è stata una versione pubblica del progetto Nostro Lacito in. La serie di video documenta le esperienze degli immigrati italiani nel centro di Okanagan e le tradizioni che hanno creato. Il primo video della serie presenta i momenti salienti delle interviste con otto famiglie locali della comunità italiana.

Il pubblico avrà l’opportunità di guardare il video in una speciale anteprima su YouTube martedì 16 marzo alle 19:00. Possibilità di porre domande alla festa di sorveglianza online e al regista di video Court Hotchkiss e allo storico e ricercatore del KCIC Dan Rampon. .

READ  La buona notizia: Cocomo porta il vino autoctono italiano negli States | Vita

“Dal 1883, gli italiani hanno svolto un ruolo chiave nella costruzione delle fondamenta della casa che conosciamo oggi, che si tratti di agricoltura, industria del vino, turismo, sport o costruzione dei punti di riferimento di Kelowna”, gli italiani vennero e lo fecero.

Secondo Hotchkiss, l’artigianato italiano può essere trovato sulla statua di cemento di Okoboko, costruita da Orsi and Sons Contracting.

“Crediamo che questa serie sia più di una semplice documentazione dei risultati italiani”, ha detto.

“Si tratta di trovare l’accettazione in una nuova casa e il ponte delle culture. Quindi, questo è un ottimo esempio di celebrazione dei contenuti e della diversità etnica”.

Per saperne di più sul nostro patrimonio, visita https://www.kelownaitalianclub.com/legacy.html.

Kelovna

Ricevi storie locali nella tua casella di posta che non troverai da nessun’altra parte.
Registrati qui