QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’89% dei tracker di app in iOS 14.5

Alla maggior parte delle persone non interessano i tracker. A partire da iOS 14.5, gli utenti iPhone possono fare clic su app e siti Web “spia” e scegliere di non condividere i dati. La ricerca americana mostra che anche la maggior parte delle persone lo fa.

Continua a leggere dopo l’annuncio.

“ La maggior parte delle persone blocca i tracker in iOS 14.5 ”

La tutela della privacy sta diventando sempre più un “vantaggio”. Società di ricerca turbato Afferma che solo l’11% di tutti gli iPhone con iOS 14.5 accetta completamente i tracker. Il 4% delle persone accetta una qualche forma di tracciamento. Un’app può inserire tracker in questo gruppo, mentre l’altra non è consentita.

Tutto sommato, l’89% di tutti gli iPhone su iOS 14.5 blocca il tracciamento delle app in misura maggiore o minore. Se guardiamo solo agli americani, quel numero è del 96 percento. Quindi, la funzione di privacy di iOS 14.5 sembra essere molto efficace.

Sulla ricerca

Flurry è di proprietà di Verizon Media, la divisione media del provider di telecomunicazioni statunitense. La tecnologia Flurry è utilizzata in oltre 1 milione di app per iPhone, consentendo all’azienda di utilizzare i dati di un totale di due miliardi di smartphone per questo studio. La ricerca è costantemente aggiornata dal sito Flurry.

Cosa fanno i tracker?

Dove iOS 14.5, Apparsa più di una settimana fa, le app dovrebbero chiedere agli utenti di iPhone se possono posizionare i tracker. Tracker Tieni traccia delle persone online con l’obiettivo di raccogliere quanti più dati possibile sul loro comportamento.

Inserendo app e siti web tracker, guadagni di più perché possono mostrare annunci più personalizzati (e quindi più redditizi) agli utenti.

READ  Rumor: la formula di abbonamento di Twitter si chiamerà Twitter Blue

L’azione di Apple ha causato molte polemiche. Facebook, ad esempio, è un feroce avversario. Mark Zuckerberg afferma che il blocco dei tracker è dannoso per il settore pubblicitario.

Quindi Facebook e Instagram chiedono È esplicitamente indicato se sono autorizzati a installare tracker su iPhone. Secondo le app, questo è essenziale per la sopravvivenza. Senza dispositivi di tracciamento, le persone potrebbero dover pagare per le app in futuro, poiché Facebook minaccia.

Leggi di più: Apple vs Facebook: anni di battaglia tra due giganti della tecnologia quasi al culmine