QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La belga Sofia Costolas (16) nelle semifinali degli Australian Open con le giovanili: “Sta giocando bene in questo momento” | Open d’Australia

Sofia Costolas è l’ottava testa di serie a Melbourne. Nei quarti di finale la nostra connazionale è stata più grande della russa Diana Schneider (ITF-3).

Due ore e 14 minuti dopo, era 6-3, 5-7, 6-4 sul tabellone.

La scorsa settimana Costolas era troppo forte per Schneider nei campionati juniores di Traralgon.

Questa è la prima volta che il sedicenne Costolas raggiunge le semifinali di un torneo del Grande Slam.

Per un posto in finale, gareggerà contro la giocatrice nostrana Charlotte Kempeners-Bocks (ITF-220).

Costolas è 905 nella classifica WTA. Era fuori per 3 mesi lo scorso autunno, ma già a dicembre ha raggiunto la finale del torneo professionistico ITF a Monastir. Era la sua seconda finale ITF.

Nella partita di oggi, ha condotto 6-3, 3-2, ma ha perso il controllo per un po’. “Era contro la numero tre del mondo nella categoria juniores: non si arrende”.

“Quando ho rotto 3-2 nel secondo set, ho pensato che sarebbe stato 4-2. È stato un errore. Ho giocato molto bene ed ero un po’ nervoso, sentivo di poter vincere la partita”. Schneider ha subito rotto e ha preso il gruppo con un’altra pausa. Nel Gruppo 3 pieno di pause, Costolas ha avuto ancora una volta il sopravvento.

Coustoulas ha lottato con il gomito alla fine dello scorso anno e ora indossa anche una fasciatura al gomito, “ma questa è una precauzione per fornire supporto e mantenere i muscoli caldi”.

Dal momento che non le è stato permesso di prestare servizio per 3 mesi, Coustolas è stata in grado di lavorare molto sul suo fisico. Dopodiché è stato importante esercitarsi tecnicamente di nuovo su tutti i suoi successi.

READ  Guarda: Cristiano Ronaldo si scontra con un gol molto strano contro l'Arsenal | Premier League inglese 2021/2022

Tutto quel lavoro ripaga: “Rispetto all’anno scorso, ho fatto molti progressi. Anche il mio servizio è tornato come prima dell’infortunio. Sto giocando molto bene in questo momento”.

La semifinale di domani sarà la sua undicesima partita in 14 giorni. “È davvero molto e inizia a prendere un po’ di impatto. Ma se vinci, non ti sentirai così. Voglio finire qualcosa”.

E la sua avversaria in semifinale, Charlotte Kempeners-Bocks, ha una madre belga. “Ma non ho mai giocato contro di lei prima. So che è un’ottima giocatrice australiana”.

Costolas non vuole ancora pensare al trofeo. “È importante sembrare partita dopo partita”.

Il susseguirsi di partite non le permette di godersi davvero la sua prestazione. “Esatto. Ma dopo questo torneo avrò 3-4 giorni di riposo e posso guardare indietro. Al momento sono felice di poter giocare di nuovo a tennis dopo l’infortunio”.