QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Commissione europea soffoca nel giorno di Maria e a Natale

La Commissione europea ha ritirato un documento interno sulla comunicazione globale dopo l’apparente disaccordo sulle proposte di smettere di usare determinate parole ed espressioni.

È preferibile dire “Cari colleghi” piuttosto che “Signore e signora” quando ci si rivolge al pubblico. Non dare per scontato che tutti siano cristiani. Quindi è meglio dire “le feste sono stressanti” piuttosto che “Natale è stressante”. E invece di “Maria e John sono una coppia internazionale” puoi anche usare “Malika e Julio sono una coppia internazionale” se vuoi illustrare una storia con un esempio. Inoltre, assicurati di avere accesso automatico alla parola “ufficiali di polizia”.

Questi sono solo alcuni esempi di un documento di 32 pagine sulla comunicazione globale, con indicazioni per il personale della Commissione europea. L’iniziativa è partita dal Consiglio dei ministri della Commissione europea per l’uguaglianza maltese, Helena Daly. L’obiettivo era “illustrare la diversità della cultura europea e dimostrare l’atteggiamento generale della Commissione nei confronti di tutta la vita e del credo religioso dei cittadini europei”.

Ma in Italia il documento è andato in malora con i politici di destra e di estrema destra dopo che il giornale… Giornale quotidiano Ha scritto che Natale e Maria erano ormai nella lista dei tabù a Bruxelles. Mamma Maria. Giuseppe il padre. Viva il Natale. Sperando che nessuno in Europa si offenda”, ha twittato Matteo Salvini della Lega. French Weekly il punto Ha scritto che la commissione aveva compilato il suo “libretto rosso contro il sessismo e l’uguaglianza in ogni forma”.

Nel frattempo, Helena Daly ha annunciato che le linee guida sarebbero state ritirate. Il documento trapelato non era “maturo” e non soddisfaceva tutti i requisiti di qualità dell’autorità. Chiaramente è necessario più lavoro”.

READ  Inghilterra in una situazione bloccata? Il ministro della salute del Regno Unito non vuole escludere misure più severe sul coronavirus Cosa devi sapere

Il portavoce Eric Mammer ha affermato che il comitato è rimasto convinto dell’importanza di una comunicazione globale, sottolineando che le linee guida non sono destinate a essere vincolanti.