QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La concorrente americana Katie Compton termina la sua carriera dopo un test antidoping positivo | ciclocross

Compton è risultato positivo agli steroidi anabolizzanti nel settembre 2020, secondo una dichiarazione dell’Agenzia antidoping degli Stati Uniti (USADA). Il 42enne ciclista ha negato le accuse in una dichiarazione.

“Ho ricevuto una lettera dall’USADA nel settembre 2020 che il mio assegno era negativo per tutte le sostanze proibite. Questa notizia mi è stata comunicata nello stesso modo di sempre: tramite una lettera dall’USADA. “

“Ho ricevuto lo stesso messaggio dopo ogni test che ho fatto negli ultimi 19 anni. All’inizio di febbraio 2021, al ritorno da una dura stagione agonistica, ho appreso che lo stesso campione di settembre era stato rianalizzato con una violazione nei passaporti biologici e trovato positivo per uno steroide esogeno.”

“Questa è stata una notizia tragica per me perché non ho mai messo intenzionalmente o consapevolmente qualcosa di simile nel mio corpo. So quanto siano fragili gli ormoni femminili e non sceglierei mai di mangiare qualcosa che metterebbe a rischio la mia salute”.

“Non solo, non ho preso nulla per motivi etici. Sono stato un grande sostenitore dello sport pulito per tutta la mia carriera e sento che fare qualsiasi cosa per migliorare le proprie capacità naturali sia sbagliato”.

“Nonostante la decisione di ritirarmi a marzo, ho anche sentito il bisogno di difendere me stesso e la mia reputazione. Ho assunto un avvocato e ho fatto del mio meglio per indagare su come la sostanza fosse entrata nel mio sistema, ma senza successo. Per trovare quella risposta”.

“Negli ultimi sei mesi, ho imparato che non posso dimostrare di non aver preso nulla di proposito e non posso permettermi di continuare a combattere, sapendo che il risultato sarà lo stesso, qualunque cosa accada”.

READ  "Brian Heinen può fare anche Former, ma non lo mettiamo sui social" | Jupiler Pro League

“Quando ho visto che c’erano cinque mesi tra la raccolta dei campioni e la notifica, si è rivelato impossibile sapere cosa potesse essere entrato nel mio corpo. Ho deciso di smettere di combattere una battaglia costosa e difficile e sarei stato punito”. Accettazione.”

Oltre ai suoi titoli americani, Compton ha vinto anche tre argenti e una medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo. Ha vinto due volte la Coppa del Mondo e vinto 24 partite.