QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La depressione può essere trattata meglio attraverso la terapia online

La depressione può essere trattata meglio attraverso la terapia online

Negli ultimi anni l’organizzazione per la salute mentale PsyQ ha compiuto sforzi digitali per poter offrire una nuova forma di trattamento. L’obiettivo era ridurre le liste d’attesa, risparmiare spazio e tempo per medici e pazienti e rendere il trattamento più efficace. I primi risultati sono incoraggianti. La terapia online viene utilizzata frequentemente e sembra essere più efficace dei metodi tradizionali.

IL Una nuova forma di trattamento Inizialmente si concentrò sulla depressione e sui disturbi d’ansia, poiché per questi c’erano lunghe liste d’attesa. Dopo un progetto pilota di successo su piccola scala, si è deciso di espandere il trattamento e renderlo disponibile alle persone in lista d’attesa che erano disposte a riceverlo. Ciò ha inoltre liberato più spazio e tempo per i professionisti e i pazienti che necessitavano di qualcosa di diverso. Anche il trattamento è stato migliorato per aumentarne l’efficacia. Tutto ciò è reso possibile grazie al supporto SET.

“Poiché avevamo già acquisito molta esperienza nella terapia online al 100% durante la crisi del Corona, siamo stati in grado di espanderci in pochissimo tempo”, afferma Annemeek van Dijk, Ph.D., neuropsicologa clinica e psicoterapeuta clinica presso PsyQ Online. Abbiamo creato siti web dove i professionisti possono imparare come farlo. Abbiamo già creato webinar per informarci a vicenda su come trattare online i disturbi d’ansia, i traumi o la depressione. In circa 14 giorni siamo riusciti ad espandere il nostro servizio a oltre 1.000 account.

La terapia online è più efficace

La ricerca ha ora dimostrato che i trattamenti online sono più efficaci del 100% rispetto ai trattamenti sul campo e, nel caso della depressione, molto più efficaci. Il trattamento utilizza l’app e-health NiceDay, che supporta il trattamento completamente digitale. I clienti utilizzano un’app e per i professionisti è disponibile un portale web attraverso il quale possono supportare i propri clienti in tempo reale. Inoltre, le liste di attesa per la terapia online sono molto più brevi di quelle per il processo regolare, in parte perché c’è molta meno amministrazione.

READ  Il divieto del gas esilarante entrerà in vigore il 1° gennaio, ma perché è così pericoloso?

Van Dijk: “Dopo le misure Corona, tutti pensavano che l’assistenza ibrida (una combinazione di assistenza in parte in loco e in parte videochiamate) combinasse il meglio di entrambi i mondi, ma la nostra ricerca non lo ha ancora dimostrato. Le funzioni dell’applicazione forniscono un contributo importante all’efficacia del trattamento. Inoltre, i professionisti dei team regolari tendono a vedere le videochiamate come un “extra” o una necessità piuttosto che una “vera sessione terapeutica”, che aggiunge minuti di terapia, ma non aumenta l’efficacia della terapia.

Sembra inoltre che a lungo termine i trattamenti online possano essere utilizzati il ​​25% in modo più efficace. Ciò significa che lo stesso numero di professionisti può aiutare più clienti. Van Dijk: “La clinica online conta ora settanta dipendenti, tra cui cinque psichiatri online. Abbiamo anche nominato leader di progetto che possano continuare a concentrarsi sull’espansione e sulle condizioni di lavoro 100% online. “Il prodotto è cresciuto, il numero di professionisti e pazienti è aumentato e il livello di soddisfazione è aumentato.”

Convincere i professionisti e le compagnie di assicurazione sanitaria

I professionisti non sono stati immediatamente convinti che il trattamento online al 100% portasse anche alla soddisfazione del paziente e a un buon risultato del trattamento. C’erano molti pregiudizi. Anche per questo motivo sono state condotte (e si continuano a svolgere) ricerche sulla qualità della relazione terapeutica. Questo era importante per convincere i terapisti che credevano che la terapia online “non fosse reale” o che non potesse funzionare per problemi molto complessi. Secondo Van Dycke si trattava di ostacoli importanti da superare, ma che hanno avuto successo.

I maggiori assicuratori di PsyQ (VGZ e Zilveren Kruis) sono stati positivi fin dall’inizio quando PsyQ ha presentato il caso online e ha dato all’organizzazione per la salute mentale il tempo di dimostrare la sua efficacia. Allo stesso tempo, i finanziamenti sono stati trasferiti dal Blocco diagnostica e trattamento (DBC) al Modello di prestazione sanitaria (ZPM), dove viene finanziato tutto ciò che riguarda il tempo dal vivo, compresa la chat.

READ  Ecco perché ti ammali improvvisamente quando finalmente vai in vacanza

Accessori

PsyQ sta attualmente espandendo la terapia online per includere traumi, disturbi inspiegabili, ADHD e problemi di personalità. Inoltre si stanno esplorando trattamenti congiunti con i reparti che lavorano in loco e sono state ampliate le opzioni di trattamento offerte. Inoltre, oltre alla terapia individuale, ora viene offerta anche la terapia di gruppo online.

PsyQ Online vuole crescere di dieci volte nei prossimi cinque anni. A tal fine, l’app Superbrains, attualmente utilizzata per trattare l’ADHD, sarà adattata in un ampio strumento di supporto psicoterapeutico per la terapia individuale, la terapia relazionale e la terapia di gruppo. PsyQ sta sviluppando un piano separato per espandere la terapia mista e l’uso di strumenti digitali più spesso nell’ambito della normale assistenza sanitaria mentale.

esperienze precedenti

La terapia online viene utilizzata da tempo per vari scopi. Già nel 2017 si è scoperto che la terapia cognitivo comportamentale online era una buona alternativa al contatto faccia a faccia per aiutare le donne che affrontano gravi problemi sessuali dopo il cancro al seno. La terapia cognitivo comportamentale online si è rivelata una soluzione anche per le persone con diabete di tipo 1 che soffrono di stanchezza cronica e per le persone con disturbo da alimentazione incontrollata.