QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La famiglia di una coppia gay è stata costretta a fuggire dalla Russia dopo…

Una coppia gay dalla Russia e la loro famiglia sono fuggite in Spagna dopo che le minacce nei loro confronti sono diventate troppo serie. L’impulso a odiarli è stato motivato da un annuncio di un supermercato che ha causato un putiferio in tutto il paese.

La pubblicità della catena di supermercati russa VkusVill sembra del tutto innocente. Mama Yuma insiste con le figlie Mila e Alena e Ksyusha, l’amica di Alena. Dicono che amano le polpette di riso e l’hummus del supermercato.

Ci sono state molte critiche a quella campagna pubblicitaria da parte dei circoli conservatori. In Russia, la “propaganda gay” è stata bandita dalla legge dal 2013, e molti russi a quanto pare pensavano che questa ne fosse la prova. La famiglia è stata inondata di insulti e minacce di morte. Anche il supermercato ha avuto difficoltà e ha ritirato l’annuncio. “Falso”, i superiori l’hanno definita una scusa.

Barcellona

Non si è fermato qui per la famiglia. In un’intervista a BBC Racconta un giorno cosa è successo a loro. “Mi ha ferito molto quello che hanno detto di mia figlia. Alcune persone hanno scritto che volevano violentarla e ucciderla. Volevano uccidere qualcuno che sorrideva nella foto. Ho particolarmente paura di lei”.

Da allora la famiglia è fuggita a Barcellona. “Siamo al sicuro e in ripresa”, ha scritto su Instagram. Non dobbiamo nascondere la nostra felicità come famiglia. Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto”.

Mila ha anche pubblicato una foto dalla Spagna. “Purtroppo, a causa della situazione complicata, non abbiamo più un lavoro e una casa. Ora dobbiamo stabilirci a Barcellona. È un momento difficile per noi e abbiamo bisogno di amici. Speriamo di ricominciare la nostra vita qui”.

READ  Gli studiosi possono ora "stringere la mano" al libro | Bibbia Scienza