QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La filiale belga dell’organizzazione di viaggi Hellmann dichiara bancarotta | Economia

Hillman Travel, la società di viaggi che ha acquisito parte di Thomas Cook nel 2019, ha dichiarato bancarotta i suoi negozi belgi. Alla fine c’erano nove filiali nella rete, ma a causa della crisi di Corona e dei problemi assicurativi, non è stato venduto un solo volo. La famiglia dell’investitore Bergmann parla di perdere diverse centinaia di migliaia di euro, ma non ci sono clienti privati.




Il tour operator è stato costituito dopo aver chiuso 91 filiali di Thomas Cook Retail Belgium in Belgio nel 2019 dopo il fallimento della multinazionale britannica. L’organizzazione di viaggi spagnola Wamos ha acquisito circa 60 negozi di viaggio e il contenuto degli altri 31 è andato a Hillman Travel. Quest’ultimo alla fine aprì alcune filiali e aveva l’ambizione di vendere viaggi in Belgio in dozzine di negozi.

Ma la crisi di Corona ha gravemente danneggiato l’attività e alla fine la società non è riuscita a ottenere un’assicurazione fallimentare. Gli organizzatori di viaggi ne hanno bisogno per operare sul suolo belga, in modo che i consumatori non siano bloccati in difficoltà finanziarie. Ma le condizioni finanziarie vincolate da VVR (l’Associazione delle agenzie di viaggio fiamminghe) non erano praticabili per un nuovo piccolo attore sul mercato, secondo Franz Bergmann.

nessuna esistenza materiale

Poco dopo la pubblicazione del fallimento sulla Gazzetta Ufficiale belga, il direttore ha descritto VVR come il “principale colpevole” e mostra una scarsa comprensione delle normative belghe. L’azienda sta studiando se è possibile servire i clienti belgi online, ma una presenza fisica nelle strade belghe non è domani. Hillman aveva pochissimi dipendenti, dice Bergman, e non ci sono, con l’eccezione di alcuni locatori di proprietà al dettaglio, nessun grande creditore.

READ  Fairlinden: "La legge sulla pandemia può essere una risposta alle sanzioni"

Spera di vendere alla fine i tour nel nostro paese. “Il Belgio è importante per noi e stiamo esaminando tutte le possibilità”, afferma Bergmann. Ma non ci sono modi alternativi per promuovere i viaggi ai consumatori belgi. “Solo questa associazione può offrire questa assicurazione. Ma non mi aspetto che ciò accada presto”. La crisi di Corona, in particolare, renderà più difficile la gestione della pratica assicurativa e, quando non colpirà più il settore, il tour operator avrà un’altra possibilità.

Hillman Travel è stata fondata dall’olandese Franz Bergmann di Knok e dal figlio minore Franz Bergmann. Nel frattempo, questi si stanno concentrando sul consumatore olandese attraverso l’acquisizione, annunciata a maggio, di circa 50 negozi per D-reizen, tour operator recentemente fallito. Offrono voli dal tour operator tedesco FTI e dal fornitore di biglietti Airtrade, ma ne raggruppano anche di propri. Queste attività olandesi continueranno, ma la filiale belga di Hellmann viene chiusa.