QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Germania sopravvive a un momento spaventoso contro la Danimarca e si qualifica per i quarti di finale

La Germania sopravvive a un momento spaventoso contro la Danimarca e si qualifica per i quarti di finale

Germania

Danimarca

  1. 53′ – Gol su rigore – Kai Havertz (1 – 0)
  2. 57′ – Giallo – Joachim Andersen
  3. 60′ – Giallo – Joachim Molly
  4. 64′ – Continua. Robert Andrich di Emre Can
  5. 64′ – Continua. Ilkay Gundogan di Niklas Volkrug
  6. 68′ – Gol – Jamal Musiala (2 – 0)
  7. 70′ – continua. Thomas Delaney di Christian Norgaard
  8. 70′ – continua. Andreas Skov Olsen Scritto da Joseph Poulsen
  9. 80′ – Continua. David Raum di Benjamin Henriques
  10. 81′ – continua. La bellezza di Musiala di Florian Wirtz
  11. 81′ – continua. Rasmus Hoglund di Jonas Wind
  12. 81′ – continua. Andreas Christensen di Jacob Brun Larsen
  13. 81′ – continua. Alexander Bah di Victor Christiansen
  14. 88′ – Continua. Leroy Sane di Waldemar Anton

tempo icona giocatore tempo a casa com com un risultato lontanoGiocatore viaIcon awayTime

53′

Kai Havertz

53′

Kai Havertz

1 – 0

68′

Jamal Musiala

68′

Jamal Musiala

2 – 0

Tre minuti folli hanno deciso tutto. La Danimarca ha visto un vantaggio a sorpresa annullato dopo l’intervallo a causa di fuorigioco, ma ha visto la nazione ospitante passare in vantaggio poco dopo un calcio di rigore. Successivamente l’assaggiatore Jamal Musiala ha registrato il punteggio finale. La Germania si qualifica ai quarti di finale.

Highlights Germania – Danimarca

Germania – Danimarca in breve:

  1. Momento chiave

    Quanto è difficile il calcio? Dalla gioia estrema alla depressione completa. Joachim Andersen lo prova a pochi minuti dalla fine del primo tempo. Il suo primo gol è stato annullato per fuorigioco da Delaney e due minuti dopo ha concesso un rigore con una mano sfortunata che Havertz ha trasformato senza pietà. La svolta decisiva della partita.

  2. Uomo partita

    Jamal Musiala si è assicurato la qualificazione tedesca venti minuti prima della fine. Su un lancio lungo di Schlotterbeck si è sbarazzato dello sfortunato Andersen e ha segnato il suo terzo gol in questo campionato europeo alle spalle di Schmeichel. Musiala, 21 anni, è in testa alla classifica marcatori accanto al georgiano George Mikautadze. Solo Wayne Rooney aveva meno di 18 anni quando ha segnato tre gol agli Europei.

  3. distinto

    Nel primo tempo la partita è stata interrotta per circa mezz’ora a causa di un temporale infernale sul Dortmund. Tuoni, fulmini, forti piogge e persino grossi chicchi di grandine. Per la seconda volta in questo Campionato Europeo, lo stadio del Dortmund è stato teatro di scene orribili, dopo che anche la partita del girone tra Georgia e Turchia ha visto delle cascate.

  4. statistiche

    Kai Havertz è sulla buona strada per diventare il capocannoniere di tutti i tempi della Germania agli Europei. Ha segnato il quarto gol in carriera nel Campionato Europeo contro la Danimarca. Solo Jurgen Klinsmann e Mario Gomez hanno segnato più gol per la Germania agli Europei con cinque reti ciascuno.

READ  Alejandro Valverde è in ospedale dopo l'urto, i danni non sono poi così gravi

Inizia l’attacco tedesco che viene interrotto a causa del maltempo

La Germania ha dovuto rimediare a quanto accaduto dopo la pessima prestazione nell’ultima partita del girone contro la Svizzera, ed è riuscita subito a prendere per il collo la Danimarca. Dopo soli 3 minuti Schlotterbeck segna con un colpo di testa su calcio d’angolo, ma il suo gol viene annullato a causa di un precedente fallo.

Ciò diede solo carburante extra ai tedeschi, la Danimarca fu sopraffatta e Schmeichel si ritrovò in un poligono di tiro. Il portiere dell’Anderlecht respinge un tiro dalla distanza di Kimmich, deve intervenire su un altro colpo di testa di Schlotterbeck e addirittura blocca con la guancia un tiro di Havertz.

L’assedio tedesco non fruttò alcun gol e dopo 20 minuti la Danimarca migliorò la partita. Il risultato non è stato una minaccia da gol, anche se Rudiger aveva bisogno di un intervento decisivo sul tiro di Eriksen.

Dieci minuti prima dell’intervallo il cielo sopra il Dortmund si è improvvisamente aperto ed è scoppiato un forte temporale. L’arbitro Michael Oliver ha ritenuto che non fosse più responsabile il calcio da giocare e ha mandato tutti dentro.

Dopo una pausa durata quasi mezz’ora, la Germania esce in testa dallo spogliatoio. Raum ha disegnato un cross eccellente sulla testa di Havertz, ma ha diretto direttamente su Schmeichel. Successivamente, il colpo di testa di Schlotterbeck finisce sull’esterno della rete.

D’altro canto Hoglund è andato vicino allo 0-1 due volte. All’inizio si è dimenticato di penalizzare la dolorosa perdita di palla di Schlotterbeck e dopo un rapido contropiede si è trovato faccia a faccia con Neuer e ha sbagliato il suo tiro sopra il portiere.

Andersen da eroe a eroe

READ  Ancora scalpore in Formula 1: la FIA sta indagando se il presidente abbia influenzato il risultato a favore di Alonso

Dal paradiso all’inferno. Poco dopo la pausa, Joachim Andersen ha incarnato in modo toccante quel movimento emotivo. L’esplosione di gioia dopo il suo primo gol è stata stroncata sul nascere da un semplice fuorigioco, e due minuti dopo è stato responsabile di un rigore per la Germania per fallo di mano.

Havertz non ha mostrato pietà ed ha eseguito il calcio di rigore in modo impeccabile. Nel secondo tempo il sogno danese si è trasformato rapidamente in un sogno tedesco. Grazie ad una brillante prodezza tecnica, Havertz sfiorava il 2-0 pochi minuti fa, ma solo Schmeichel tirava a lato.

È quasi diventato un errore costoso quando Hoglund è riuscito a tirare da distanza ravvicinata, ma ha tirato dritto verso Neuer. Subito dopo Musiala toglie ogni dubbio. Con un passaggio lungo di Schlotterbeck, ha superato Andersen e un riluttante Schmeichel è stato lasciato sconfitto.

La Germania era al suo posto e più volte è andata vicina al terzo gol. Anche il gol di Wirtz è stato annullato per fuorigioco e poco prima del fischio dell’arbitro Havertz ha realizzato una brillante parata di Schmeichel.

La Danimarca torna a casa senza vincere questo Campionato Europeo, la Germania è ai quarti di finale di un torneo importante per la prima volta da Euro 2016 e potrebbe prepararsi per i quarti di finale contro Spagna o Georgia.

Delaney: ‘Deluso, ma anche orgoglioso’

  • Thomas Delaney (Danimarca): “2-0 è un risultato chiaro, ma per noi c’era di più. Abbiamo combattuto, ma il mio mignolo era in fuorigioco e poi c’è stata la pallamano. Nel calcio moderno le cose si muovono velocemente con il VAR, noi danesi lo siamo sempre orgoglioso di indossare la maglia della Nazionale”. “La Nazionale è sempre un orgoglio emotivo. Abbiamo avuto un momento difficile all’inizio, ma ce lo aspettavamo e poi abbiamo iniziato meglio, ma ci è mancata la rifinitura per segnare. “
  • Antonio Rudiger (Germania): “Ci si sente molto bene. Avevamo il controllo fin dall’inizio. L’unico lato negativo è che non abbiamo finito la partita più velocemente, abbiamo perso molte occasioni. Questa lunga pausa ovviamente non ha reso le cose facili, ma questa squadra ha molte possibilità.” Personalità, personalità e capacità di affrontare la situazione. Ci aspettano altre tre finali. Preferiamo affrontare la Spagna o la Georgia?
READ  Il maratoneta olimpico Micky Goersen si ritirerà immediatamente dallo sport principale

Fase dopo fase

FINE

La Germania si è qualificata per i quarti di finale di un torneo importante per la prima volta dagli Europei del 2016. I tedeschi hanno fatto la differenza nel secondo tempo. Poco dopo l’annullamento del primo gol di Andersen, la palla colpisce il dischetto del rigore dopo un fallo di mano dello stesso sfortunato danese. Havertz non ha mostrato pietà e ha infranto il divieto imposto al paese ospitante. Musiala si è assicurato la piena qualificazione con il suo terzo gol agli Europei.

Il piede di Schmeichel impedisce ad Havertz di segnare il secondo gol

Schmeichel impedisce il punteggio di 3-0

Il terzo gol tedesco era ancora sospeso nell’aria. Ora è Havertz ad avvicinarsi, ma Schmeichel può salvare la situazione con un colpo di piede.

A Wirtz è stato annullato il punteggio di 3-0 per fuorigioco

La decisione di Oliver è stata confermata. Un altro gol annullato in questa partita. Resta 2-0.

Wirtz può solo lanciarsi su Schmeichel, aggirare il portiere con un passaggio intelligente e poi concludere con precisione. 3-0, ma il fischio finale è per fuorigioco. Ci sarà un controllo del gol da parte del VAR.

Verranno aggiunti altri 5 minuti.

La Germania è seduta

Anche Wirtz può riprovarci. Schmeichel non ha problemi con il tiro. La partita era finita e la primavera della Danimarca era spezzata.

Sane può già iniziare a preparare i quarti di finale. Anton può completare la fase finale per la Germania.

Füllkrug è contrassegnato

Dopo un sensazionale passaggio danese, Wirtz non poteva che superare Volkrug e Schmeichel. Sembrava che il 3-0 stesse diventando realtà, ma Volkrug non è riuscito a far passare la palla oltre il portiere danese. Questo comunque non avrebbe potuto portare a un gol, perché l’arbitro ha fischiato per fuorigioco.

Applausi per Musiala

Le mani sono in pila per il marcatore Musiala. Lui e Raum furono chiamati per Henrichs e Wirtz.

La Danimarca avrà tre nuovi giocatori in campo. Brun Larsen, Damsgaard e Wind prendono il posto di Hoglund, Christensen e Bah.