QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La morte della mamma di Facebook risolve il caso della campagna di Trump | All’estero

Gli utenti di Facebook hanno intentato una causa contro la società nel 2018. Ciò è avvenuto dopo che è stato rivelato che l’agenzia di ricerca britannica – che era collegata alla campagna presidenziale di Donald Trump del 2016 – aveva accesso ai dati di un massimo di 87 milioni di membri del social network. Trump ha utilizzato Cambridge Analytica per “prendere di mira” gli utenti di Facebook. Carl Racine, il procuratore distrettuale del distretto di Washington, DC, ha definito l’incidente “il più grande scandalo sulla privacy dei consumatori nella storia della nazione”.

È stato recentemente annunciato che il capo della META Mark Zuckerberg è stato interrogato per almeno sei ore dall’avvocato dei querelanti. Secondo Facebook, gli utenti non possono presumere che le informazioni condivise sulle piattaforme rimarranno private.

Se la società madre di Facebook avesse perso la causa, avrebbe potuto pagare centinaia di milioni di dollari di risarcimento. A causa dell’accordo, Zuckerberg e altri leader di Facebook ora non devono testimoniare. Un accordo deve essere lavorato nel prossimo futuro. Il caso è attualmente sospeso. I termini dell’accordo non sono stati resi noti.

READ  Rumor: Apple sta considerando di realizzare iPad con schermi più grandi - tablet e telefoni - notizie phones