QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La NASA ritarda il lancio dello Space Launch System dopo il test glitch

La navicella spaziale Orion è impilata in cima allo Space Launch System (SLS).

La navicella spaziale Orion è impilata in cima allo Space Launch System (SLS).
Foto: NASA / Frank Michaux

Un computer del motore che si comporta male significa che il lancio inaugurale dello Space Launch System della NASA, programmato per essere il razzo più potente del mondo, non avrà luogo nel febbraio 2022 come previsto.

A partire dal completamente accatastato L’SLS, con la sua navicella spaziale Orion da 74.000 libbre (33,5 tonnellate metriche), è in fase di test integrati presso il Kennedy Space Center Vehicle Assembly Building della NASA in Florida. Questi test arrivano nel contesto dell’attesa delle prove, la cui data non è stata ancora determinata, in cui verrà aggiunto un propellente ai serbatoi di carburante del razzo. L’esperimento riuscito, a sua volta, aprirà la strada al lancio vero e proprio, l’attesissima missione senza equipaggio Artemis 1 sulla luna e ritorno.

La NASA prevede di utilizzare 332-foo. usarealto (101 metri) per le prossime missioni lunari, ma un recente bug di test significa che dovremo aspettare ancora un po’ – ma si spera non molto – per vedere finalmente questo colosso nel cielo della Florida. Una volta completato, l’SLS diventerà il razzo più potente del mondo, anche se quella corona potrebbe presto essere rubata dalla navicella spaziale completamente impilata di SpaceX, che dovrebbe essere lanciata per la prima volta il prossimo anno.

La lista di controllo della NASA, al lavoro per il lancio storico inaugurale dell'SLS.

La lista di controllo della NASA, al lavoro per il lancio storico inaugurale dell’SLS.
tassa: NASA

La NASA, che conduce il test integrato, assicura che Il missile Orion, la fase iniziale e i due missili booster comunicano bene con i sistemi di terra. Durante un recente test di potenza della fase iniziale, gli ingegneri della NASA hanno scoperto un problema con il modulo di controllo di volo del motore RS-25. Ecco come la NASA ha descritto il problema:

Il controllore di volo funge da “cervello” per ciascun motore RS-25, comunicando con il missile SLS per fornire un controllo preciso del motore e una diagnostica sanitaria interna. Ogni console è dotata di due canali in modo che ci sia un backup nel caso in cui si verificasse un problema con uno dei canali durante l’avvio o l’avvio. Nell’ultimo test, il canale B della quarta unità di controllo del motore non funzionava stabilmente.

I motori Aerojet Rocketdyne RS-25 sono stati presi in prestito dal programma Space Shuttle, ma modificati per fornire potenza aggiuntiva. Laddove lo Space Shuttle aveva tre di questi motori, lo stadio principale dell’SLS ne ha quattro. Sorprendentemente, il controller di volo del motore non funziona bene, Perché ha funzionato normalmente durante il primo test completo in un durante Durata completa calda Il test ha avuto luogo nel marzo 2021, secondo la NASA.

Quando hanno scoperto il problema, i tecnici hanno eseguito i controlli e hanno continuato la risoluzione dei problemi, ma alla fine hanno deciso di sostituire la ECU problematica. La NASA afferma che il razzo è “tornato alla piena funzionalità”, ma gli ingegneri continueranno a indagare sulla causa del problema. L’agenzia spaziale sta ora valutando le opzioni di lancio a marzo e aprile. Se le tempistiche rivelate dal manager della missione Artemis 1 Mike Sarafin ad ottobre rimangono valide, le finestre di lancio rimarranno. metà marzo e il mezzoAprile.

C’è ancora molto lavoro da fare, inclusi ulteriori test di connettività, test di sequenza di conto alla rovescia e uno studio finale delle funzioni SLS e Orion. La prova sarà un’importante pietra miliare, dopo la quale la NASA fornirà una data precisa per il lancio.

lago: Il “problema di connessione” ritarda il tanto atteso lancio del telescopio Webb.

READ  IKEA presenta una nuova lampada Symfonisk