QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La nuova Honda CB1000 Hornet promette prestazioni e convenienza

La nuova Honda CB1000 Hornet promette prestazioni e convenienza

Honda ha rivelato i dettagli sulla nuova CB1000 Hornet, che sarà in vendita alla fine del 2024. L’auto sportiva nuda promette di essere più potente e conveniente dell’attuale CB1000R, con un motore derivato dalla CBR1000RR Fireblade del 2017. La potenza dovrebbe superare i 148 cavalli e la coppia superare i 100 Nm.

Oltre al nuovo blocco, spicca l’innovativa soluzione di aspirazione dell’aria dell’Hornet. Posizionate dietro la forcella anteriore e alimentate dal telaio tubolare, le prese beneficiano di un design che garantisce un flusso d’aria fluido e diretto nell’airbox. Tre lamelle negli ingressi assicurano la filtrazione dell’aria e la deviazione dell’acqua piovana, proteggendo il filtro dell’aria.

Test comparativo Honda CL500 vs. Voge 500AC: inno a ieri o classici avanzati?

Questa soluzione semplice ma efficace non solo contribuisce alle prestazioni del motore, ma fornisce anche un suono udibile per il pilota. La Honda CB1000 Hornet del 2024 promette di essere una moto emozionante e versatile, offrendo ai motociclisti una miscela unica di prestazioni, stile e praticità.

La combinazione di una piccola copertura del faro, che ottimizza il flusso d’aria davanti agli steli della forcella, e di pannelli sporgenti anteriori fissati su ciascun lato del serbatoio del carburante aiuta a dirigere l’aria nelle prese d’aria.

Sebbene questa soluzione valorizzi la semplicità, presenta anche alcuni inconvenienti, che hanno portato Honda a depositare un brevetto. Sebbene le prese d’aria siano posizionate strategicamente per introdurre aria nel blocco motore, supportato dal telaio del motore, ci sono due problemi principali di distribuzione dell’aria di cui bisogna tenere conto.