QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La nuova legge “autoritaria” sui media di Zelensky è “la più grande minaccia alla libertà di espressione”, secondo i giornalisti

A giugno, l’Unione europea ha dato all’Ucraina il via libera per aderire all’unione, ma il paese deve attuare riforme di ampio respiro per farlo. Una di queste condizioni è la riforma delle notifiche. L’Unione Europea chiede all’Ucraina di adottare una legislazione per combattere “l’influenza egoistica” sui media.

Ieri il presidente dell’Ucraina ha firmato una legge che amplia notevolmente i poteri dell’autorità di regolamentazione dei media. Ad esempio, ora può impedire ai siti Web di notizie di andare offline senza una sentenza del tribunale. Le organizzazioni di stampa lo vedono come un tentativo di imporre la censura ed etichettare la legge come autoritaria, secondo i rapporti Kiev Indipendente.

nel mese di luglio, La Federazione europea dei giornalisti ritira il disegno di legge. Secondo la federazione, la legge contiene “molte disposizioni che contraddicono i valori europei”. Il Comitato per la tutela dei giornalisti ha detto che la legge “Minaccia di limitare la libertà di stampa nel Paese Rimuoverà il paese dagli standard dell’UE “.