QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La nuova versione di Adobe Lightroom include più preimpostazioni e miglioramenti dell’IA – Computer – Notizie

Adobe ha rilasciato oggi nuove versioni di Lightroom tramite Creative Cloud. Nella versione desktop 5.4, è possibile eseguire effetti di modifica sui video, regolare l’intensità dei preset e copiare effetti AI su altre immagini, tra le altre cose.

Adobe ha rilasciato nuove versioni di Lightroom. Si tratta della versione normale di Lightroom, dell’app e, in misura minore, anche della versione classica. In una manifestazione vietata, alla presenza di Tweakers, è stato spiegato, tra l’altro, che ora è possibile applicare effetti di editing anche ai video. Non si tratta di regolazioni come in Premiere, come la sequenza temporale, ma di strumenti noti che vengono utilizzati anche per le foto. Secondo Adobe, questo rende la modifica molto più semplice perché gli utenti hanno familiarità con le opzioni foto, che possono essere applicate anche alle immagini video. Considera la possibilità di regolare l’esposizione, il contrasto, la temperatura del colore, le luci e le ombre. Un altro vantaggio è che può essere fatto in una volta sola, in modo che foto e video abbiano lo stesso aspetto. Le modifiche possono essere apportate anche tramite l’app mobile Lightroom.

Nuovo dispositivo di scorrimento “Quantità preimpostata”.

La nuova versione contiene cinquanta preset o preset aggiuntivi. Ciò consente, ad esempio, di realizzare rapidamente una maschera del cielo o un tema con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. In occasione tema adattivo o –cielo L’IA stessa cerca il soggetto, modifica solo quella parte dell’immagine e lascia il resto così com’è. Una nuova aggiunta è Dispositivo di scorrimento della quantità preimpostata† Ciò consente di regolare successivamente l’intensità preimpostata, aumentandola o diminuendola. Pertanto, è spesso necessario visitare tutti gli strumenti singolarmente. È anche possibile copiare l’effetto AI su altre foto. Finora, questa maschera può essere copiata, ma l’utente ha dovuto impostarla nuovamente. Ora l’effetto, come il rilevamento e la regolazione del cielo, viene applicato automaticamente a più foto, con l’IA che ricalcola ogni singola foto.

Lightroom rileva e regola automaticamente le foto dei ritratti

Inoltre, Lightroom include ora una finestra di confronto Lightroom Classic, in cui due singole foto possono essere confrontate una accanto all’altra o una sotto l’altra, sia complete che a livello di pixel. Anche gli strumenti occhi rossi vengono riportati dalla versione classica, ma è stato aggiunto anche un pulsante di correzione automatica.

La finestra di confronto classica è ora disponibile anche in Lightroom normale

Lightroom Classic ottiene anche quanto sopra Dispositivo di scorrimento della quantità preimpostata. Da tempo è possibile mascherare automaticamente un tema o un cielo. Inoltre, le informazioni sulla lente d’ingrandimento, contenenti, ad esempio, il nome del file e alcune informazioni exif, possono ora essere impostate in modo indipendente in modalità libreria e sviluppo. Ciò consente di visualizzare altre informazioni o nascondere la lente d’ingrandimento in una determinata posizione. La GPU ora viene utilizzata anche per esportare le immagini, il che significa che ciò avverrà molto più velocemente.

READ  Oltre 37 milioni di giocatori hanno scaricato Uncharted 4: A Thief's End