QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La polizia dell’Ohio ha sparato a una ragazza nera di 16 anni che è stata uccisa

Pochi minuti prima che l’ex poliziotto Derek Chauvin fosse condannato per l’omicidio di George Floyd, la polizia di Columbus, Ohio, ha sparato e ucciso una ragazza nera di 16 anni. Il sindaco di Columbus ha confermato che gli ufficiali avevano ricevuto una denuncia su una persona armata di coltello. “Una giovane donna è stata tragicamente uccisa”, ha detto Andrew Ginter.

Gli agenti hanno risposto a una chiamata di emergenza, dicendo che una donna sospetta aveva tentato di pugnalare una persona con un coltello in una casa di cura a Columbus. Sua zia dice in un giornale locale che il sospetto era la sedicenne Macia Bryant. Gli agenti hanno trovato diverse persone nel corridoio della casa e hanno visto la ragazza attaccare un’altra ragazza e poi attaccare un’altra persona con un coltello. Poi hanno aperto il fuoco su Bryant, che è stato ricoverato in ospedale ma non è sopravvissuto. Secondo la zia della ragazza, aveva già lasciato cadere il coltello prima che la polizia le sparasse, quindi il loro intervento letale non era necessario.

Gli agenti coinvolti indossavano telecamere del corpo e il capo della polizia Michael Woods ha rilasciato le foto mercoledì. L’Ohio Bureau of Judicial Investigation (BCI) ha avviato un’indagine. “Chiedo ai cittadini di mantenere la pace e di lasciare che la BCI raccolga i fatti”, ha detto il sindaco su Twitter.

Il giornale ha riferito che una folla di manifestanti si è radunata nel sud-est della città, dove è avvenuta la sparatoria. Questo è stato solo pochi minuti prima che un giudice di Minneapolis annunciasse che una giuria aveva dichiarato l’ex poliziotto bianco Derek Chauvin colpevole dell’omicidio del nero George Floyd.

READ  L'allattamento al seno per strada è un duro colpo per i francesi | all'estero