QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La polizia italiana sta ora arrestando l’uomo che ha dato la sua identità al “capo dei capi” della mafia siciliana | All’estero

Una settimana dopo il controverso arresto del boss mafioso Matteo Messina Denaro (60 anni), la polizia italiana ha arrestato l’uomo che ha prestato la sua identità al “capo dei capi”. Messina Denaro guidava con la patente intestata ad Andrea Bonafede e portava con sé un documento d’identità intestatario mentre era in ospedale per cure oncologiche.

uno sguardo. Il vero Andrea Bonafide è stato arrestato perché ha rivelato la sua identità al boss mafioso Matteo Messina Denaro

Il vero Andrea Bonafede è stato arrestato ieri sera in Sicilia, vicino al villaggio di Campobello di Mazara, nell’ovest dell’isola italiana. Gli inquirenti sostengono che l’uomo abbia ricevuto, tra l’altro, 20.000 euro dal boss mafioso Messina Denaro per acquistare una casa nella Sicilia occidentale. L’abitazione era uno dei nascondigli importanti per i fuggiaschi.

Messina Denaro alla fine riuscì a sfuggire alle autorità per almeno trent’anni. la polizia Nel frattempo ho perquisito la casa in questione a Campobello di MazaraPiù altre due case in una cittadina di 10.000 abitanti. Nel nascondiglio, la polizia non ha trovato armi diverse dal profumo e dai vestiti eleganti.

Foto di uno dei rifugi di Messina Denarau a Campobello di Mazara. © Notizie foto

Membro mafioso

Nell’emettere un mandato d’arresto per Bonafide, il giudice Alfredo Montalto ha affermato che l’uomo era sospettato di essere un membro di Cosa Nostra, come è nota la mafia siciliana.

Si dice che abbia aiutato Messina Denaro nel suo ruolo di grande boss mafioso. Grazie al permesso di Bonafede al boss latitante di utilizzare la sua identità, l’italiano “ha potuto muoversi sul territorio (d’Italia), eludendo le forze dell’ordine e ottenendo l’accesso al sistema sanitario nazionale senza rivelare la sua vera identità”, si legge nell’accusa contro l’uomo nella nota, secondo l’agenzia di stampa Associated Press.


Carta d’identità

Messina Denaro è stato arrestato la scorsa settimana in una clinica privata a Palermo. ‘U Siccu’ (The Skinny) è stato sottoposto a cure per il cancro al colon. Ha usato un documento d’identità con sopra il nome di Bonafede, ma con una sua foto. Con una falsa identità, è stato registrato nella clinica.

Pochi giorni dopo il suo arresto, la polizia ha trovato in un parcheggio privato a Campobello di Mazara un’Alfa Romeo nera che Messina Denaro avrebbe acquistato a Palermo e guidato. Lo ha fatto con la carta d’identità e la patente di Bonafede e, a quanto pare, si è sentito abbastanza sicuro da muoversi in Sicilia. Durante le perquisizioni domiciliari sono stati rinvenuti anche biglietti aerei, dai quali sarebbe emerso che il boss mafioso si era recato più volte all’estero.

uno sguardo. Il boss mafioso Matteo Messina Denaro è stato arrestato dopo 30 anni di latitanza

Un altro grande boss mafioso

Messina Denaro è considerato l’ultimo dei grandi boss mafiosi. Prima di lui, Bernardo Provenzano e Totò guidarono Reina Cosa Nostra. Messina Denaro è anche responsabile, tra l’altro, degli attentati ai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino nella primavera del 1992. Fu condannato all’ergastolo.

Il capobanda è stato anche condannato all’ergastolo per gli attentati di Firenze, Roma e Milano, che hanno ucciso dieci persone nel 1993. È stato anche condannato per sequestro, torture per due anni e poi infine uccisione di un ragazzo, Giuseppe Di Matteo. È stato ucciso e sciolto nell’acido perché il padre ha testimoniato contro la mafia.

cavalcata

Nonostante la sua lunga scomparsa, Messina Denaro era ancora in grado di controllare la mafia nell’area intorno alla città siciliana di Trapani. Lo ha annunciato la polizia italiana nel settembre dello scorso anno. Si prevede che Cosa Nostra continuerà come organizzazione dopo l’arresto del boss mafioso e non sarà paralizzata.

Come la sceneggiatura di un film poliziesco: così la polizia italiana è riuscita a catturare il boss mafioso più spietato di sempre

pittura. Questo è Matteo Messina Denaro, il boss mafioso più spietato di tutti i tempi: “Ho riempito da solo un intero cimitero” (+)

Guarda anche. La polizia italiana ha arrestato anche il complice del boss mafioso Denaro. Molti italiani hanno ringraziato la polizia con un applauso

READ  I Paesi Bassi sono il più grande esportatore europeo di rifiuti di plastica | All'estero