QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La polizia trova 5 feti a casa dell’attivista anti-aborto

La polizia di Washington DC ha sequestrato cinque feti tenuti in scatole e borse frigorifere durante la perquisizione a casa di un attivista anti-aborto. Gli agenti hanno fatto irruzione nella casa di Lauren Handy, 28 anni, perché conteneva una “sostanza potenzialmente biologicamente pericolosa”. Handy è il leader Insurrezione progressiva contro l’aborto, Un gruppo che combatte le leggi sull’aborto.

fonteBBC, New York Times

Quando gli ufficiali della capitale degli Stati Uniti hanno perquisito la sua casa mercoledì e hanno portato fuori diversi frigoriferi, Lauren Handy ha detto alla stampa riunita che “sarebbero rimasti scioccati se avessero saputo cosa c’era dentro”. Secondo Terrisa Bukovinac, fondatrice della Rivolta Progressive Anti-Abortion, la casa è davvero la casa di Handy. La donna ha anche promesso che “verranno svelati tutti i dettagli” e che sarà “esplosivo”.

“I feti sono stati abortiti secondo la legge federale e locale”, ha detto il commissario di polizia di Washington, DC Achan Benedict. La stessa Handy afferma di essere stata in grado di ottenere gli embrioni all’Università di Washington, ma l’istituto scolastico lo ha negato.

Lauren Handy è stata precedentemente accusata ed è stata incriminata e arrestata mercoledì per aver fatto irruzione in una clinica per aborti nel 2020. La donna che si descrive come “atea, progressista e Vita professionale“con l’accusa di “molestare, minacciare e ferire i pazienti e il personale della clinica per aborti”. Handy ha violato la legge federale in tal modo. Lei e altri nove membri della sua organizzazione anti-aborto rischiano fino a 11 anni di carcere e una multa fino a $ 350.000.

(S)

READ  "Fino a 6000 morti al giorno": esperti britannici segnano il destino se il governo non agisce contro Omicron