QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Polonia ferma 200 immigrati dalla Bielorussia

Venerdì il controllo delle frontiere della Polonia ha registrato più di 200 tentativi da parte di migranti bielorussi di attraversare illegalmente il confine in Polonia. Sabato, le autorità hanno affermato che quei tentativi erano stati sventati. Sei stranieri dalla Georgia e dalla Russia sono stati arrestati.

Si dice che in una parte del confine vicino a Bialowieza, le guardie di frontiera abbiano respinto un “attacco al confine” di un gruppo di circa 100 persone.

Poiché la Polonia non ammette giornalisti e organizzazioni umanitarie nell’area di confine, le sentenze non possono essere verificate in modo indipendente. Secondo un portavoce di Marius Kaminsky, ministro dell’Interno e coordinatore dei servizi segreti, la situazione nella regione di confine è instabile ea volte pericolosa. Sono in corso i lavori per l’elenco delle presenze dei media.

Per diverse settimane, migliaia di migranti dalla Bielorussia hanno cercato di attraversare i confini esterni dell’Unione europea. L’Unione europea accusa il presidente bielorusso Alexander Lukashenko di aver deliberatamente trasportato persone dalle aree di crisi a Minsk per poi reindirizzarle ai confini dell’UE.

Tornare a casa

Un altro aereo che trasportava centinaia di migranti è decollato sabato a Minsk per riportarli in patria, l’Iraq. E si tratta di un Boeing della Iraqi Airways, diretto da Minsk a Erbil. Sabato sera parte un altro volo per Erbil.

I voli di rimpatrio sono volontari. Dopotutto, i migranti non vedono più un percorso verso l’Unione europea.

READ  Dopo settimane di lotta e contro la volontà dei genitori: domani si interromperanno le cure del dodicenne cerebroleso Archie | All'estero