QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La prima sessione plenaria della Conferenza sul futuro dell’Europa senza cittadino | all’estero

La Conferenza sul futuro dell’Europa ha tenuto sabato mattina a Strasburgo la sua prima sessione plenaria, nella speranza di incoraggiare i cittadini, ancora poco coinvolti, a partecipare a questa ampia consultazione sul futuro dell’Unione europea.




“Questa conferenza è un’esperienza unica”, ha affermato l’eurodeputato Guy Verhofstadt presso la sala del Parlamento europeo a Strasburgo, che aveva già ospitato l’evento di lancio della conferenza il 9 maggio alla presenza del presidente francese Emmanuel Macron. Poi ha parlato di un “esercizio senza precedenti” per tracciare i prossimi dieci anni.

Verhofstadt, il coordinatore della delegazione del Parlamento europeo, ha paragonato la conferenza a una staffetta e ha spiegato che i cittadini avrebbero prima dichiarato i loro desideri prima di consegnarli alla plenaria. Quest’ultimo formula quindi “proposte concrete di riforme” e infine le consegna alle istituzioni dell’UE per l’attuazione.

Coinvolgi i cittadini anche digitalmente

“Quello che stiamo cercando di fare ora è far dialogare i cittadini europei e formulare idee sull’Europa che vogliamo costruire”, ha detto Anna Paula Zacharias, l’attuale presidente dell’Unione europea, durante l’incontro, che consisteva principalmente di 108 membri. Dal Parlamento europeo 54 rappresentanti del Consiglio, tre membri della Commissione europea, 108 rappresentanti dei parlamenti nazionali, 16 rappresentanti delle parti sociali e della società civile.

Tuttavia, i 108 cittadini che dovrebbero partecipare anche alla plenaria sono ancora in fase di scelta e quindi non dovrebbero partecipare fino a dopo l’estate, che ha sollevato critiche.

Oltre alla sessione plenaria, la conferenza sul futuro dell’Europa assumerà la forma di una piattaforma online multilingue, in cui i cittadini europei potranno condividere la loro visione per il futuro dell’Europa. In Francia è prevista anche per l’autunno una “consultazione dei cittadini”.

READ  L'Ungheria spiega la spaccatura europea sul conflitto tra Israele e ...

Mentre la partecipazione dei cittadini al dibattito rimane sconosciuta, la piattaforma, lanciata a metà aprile, ha attirato sabato più di 17.700 partecipanti. La popolazione dell’Unione europea è di circa 450 milioni.

Le proposte emerse dalla conferenza sono attese nella primavera del 2022.