QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Procura di Parigi vuole fermare il caso di stupro di Luc Besson

Il regista francese Luc Besson sfuggirà quasi sicuramente al processo nel caso di stupro contro di lui. La procura di Parigi ha chiesto al giudice di non procedere. L’attrice belga-olandese Sand Van Roy ha affermato di essere stata violentata più volte da Besson nel 2018, ma il regista ha sempre negato tali accuse.

Christoph Simons

Luc Besson, 62 anni, sembra saltare la corda nel caso di stupro in cui è stato nominato tre anni fa. L’attrice Sand Van Roy, 31 anni, è andata in tribunale nella primavera del 2018, accusando Besson di molteplici stupri. Qualcosa che il regista ha sempre negato ad alto e basso livello: “Non ho mai violentato una donna in tutta la mia vita. Non ho mai avuto contatti con una donna. Non ho mai minacciato una donna. Non ho mai forzato fisicamente o mentalmente una donna. in qualsiasi cosa.

De France Harvey Weinstein?

Besson, noto per film come “Nikita”, “Lyon”, “Le Grand Bleu” e “Taxi”, è un nome ben noto nel mondo del cinema francese. Ma secondo Van Roy, come il produttore americano Harvey Weinstein, ha abusato della sua statura per anni per portare a letto le donne, per lo più giovani attrici. L’attrice olandese ha denunciato il suo stupro il 18 maggio 2018, il giorno dopo un incontro al lussuoso hotel parigino Le Bristol. Due mesi dopo, Besson è stato accusato di un’altra serie di aggressioni sessuali nel corso di due anni.

“Ero la mia bambola Barbie personale”, ha detto al nostro giornale all’epoca. “Ha mostrato interesse per il mio film Olga Ho usato questa scusa per incontrarmi. Non appena ha guadagnato la mia fiducia, ha iniziato a parlare di altre ragazze che lo avevano offeso e di come si fosse vendicato. Avevo l’impressione che non avrei mai più trovato un lavoro se non avessi accettato la sua offerta. Infatti, quando l’ho respinto, sono stato punito come loro e mi ha fatto sentire in colpa. Se ti rifiuti di fare sesso con lui, ti fa sentire malissimo, come una spazzatura superficiale. “Secondo Van Roy, gli incontri con Besson sono diventati sempre più violenti nel tempo. Presumibilmente l’ha aggredita e violentata diverse volte. Ha detto: ” Gli piace farti soffrire.” E ha approfittato della sua capacità di manipolarti e ferirti quando meno te lo aspetti.”

Reclami “riservati”

Van Roy non è stato l’unico ad accusare Besson di comportamenti sessuali inappropriati (e peggiori). Altre otto donne, inclusa una delle sue luogotenenti, seguirono l’esempio di Van Roy. L’assistente ha persino accusato il manager di averla drogata per prima.

Tuttavia, la Procura di Parigi ha “categorizzato” le denunce nel febbraio 2019 perché gli inquirenti, secondo le loro stesse parole, “non hanno potuto provare le accuse”. Sand Van Roy ha quindi intentato una causa civile, dopo di che l’indagine giudiziaria è stata riaperta nell’ottobre dello stesso anno. Ma il procuratore generale ha detto venerdì di voler rinunciare a ulteriori accuse.

“Una decisione logica in linea con la realtà del fascicolo e delle indagini”, ha detto l’avvocato di Besson all’AFP. Nota che il suo assistito non è mai stato accusato, e ha sempre negato i fatti: “La sua posizione non è mai cambiata. Ora vuole solo una cosa: finire questo periodo e riprendere la sua vita normale”.

L’avvocato di Sand, Van Roy, parla di uno “scandalo giudiziario”, ma si dice “non sorpreso”. Nota che il secondo gip “non è mai riuscito a interrogare la signora Van Roy e non c’è stato nemmeno uno scontro tra i due”.

READ  L'attrice Lien Van de Kelder primo cliente di nuova elettricità ... (Anversa)