QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La relazione tra vaccinazione e variabili corona? Gli esperti dicono di no

Ad esempio, la virologa Coretta van Leer afferma che la circolazione del virus assicura che ci siano più varianti della corona. Non è che il virus abbia un cervello e scelga una strategia precisa. Il virus di maggior successo è quello che si diffonde, Secondo un virologo dell’Università di Groninga. Le mutazioni contengono errori che non erano nel virus originale. Non tutte le varianti hanno lo stesso successo, come la variante beta (la prima variante dal Sudafrica). D’altra parte, la nuova variante delta e la variante Omikron sono la prova che le mutazioni possono propagarsi bene.

L’evoluzione del coronavirus può essere efficacemente rallentata solo se la diffusione è contenuta, afferma il professore di virologia molecolare Eric Snyder. Attraverso la vaccinazione, tra l’altro, il numero di infezioni in tutto il mondo deve essere notevolmente ridotto in modo che le mutazioni non abbiano alcuna possibilità.

Successo senza vaccinazioni

Quando la variante delta ha iniziato a diffondersi in India, poche persone sono state vaccinate lì. Anche il Sudafrica ha un basso tasso di vaccinazione, da qui la nuova variante di Omikron. Secondo i virologi, queste mutazioni non sono apparse perché le antiche varianti erano vietate dalle vaccinazioni. C’è una pressione selettiva qui, il che significa che una volta che le vecchie variabili non possono più sopravvivere, ne compaiono di nuove. “In questo caso, l’emergere di varianti non ha nulla a che fare con il numero di vaccinati. Anche la variante alfa è mutata con successo mentre non c’erano affatto vaccini in quel momento”, afferma Van Leer.

Il vantaggio della vaccinazione

Il virologo di Groningen afferma che i vaccini ci proteggono ancora da pericolose infezioni. Ciò da cui ora siamo meno protetti sono le lamentele fredde che derivano dal corona. Più raffreddori significano più particelle virali diffuse. Il colpo di richiamo lo contrasta per un po’. Non essere vaccinati in realtà significa che tutti verranno infettati. Sì, è allora che diventiamo immuni, “ma il virus se la cava con quell’immunità attraverso l’evoluzione, quindi con una nuova formula”.

READ  Le pillole corona ci libereranno dall'epidemia?

A cura di: National Care Guide