QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La responsabilità personale è il denominatore comune della politica a lungo termine del governo contro Corona. “Assicurati di non essere infettato”

Il Consiglio dei Ministri si aspetta che i cittadini – che hanno acquisito familiarità con le procedure di base due anni dopo lo scoppio dell’epidemia – si assicurino di non essere contagiati. ANP/Robin Utrecht

D’ora in poi, il Consiglio dei Ministri fa appello alla responsabilità individuale dei cittadini e degli uomini d’affari nella lotta al Corona. Questo vale anche per i test, che devono essere ridotti al minimo nei GGD.

L’auto-responsabilità diventerà il filo conduttore della politica a lungo termine contro Corona, che dovrebbe essere presentata la prossima settimana.

Lo riferiscono fonti dell’Aia.

Invece di pugni duri dall’alto, gli olandesi ora dovranno agire da soli per assicurarsi che non si feriscano né a vicenda. Si tratta di un chiaro allontanamento dalla politica precedentemente perseguita dal Consiglio dei ministri, in cui sono state adottate e chiuse più volte misure risolutive per rallentare la diffusione del Corona.

Previeni l’infezione da solo

Il Consiglio dei Ministri si aspetta che i cittadini – che hanno acquisito familiarità con le procedure di base due anni dopo lo scoppio dell’epidemia – si assicurino di non essere contagiati. Ventilare e indossare maschere per il viso quando necessario, e forse non tutti si riuniscono al pub in inverno: il governo spera che i Paesi Bassi siano abbastanza saggi da pensarci da soli. Le aziende sono chiamate anche a tutelare i propri dipendenti: questo significa che in caso di reclami o malattie non dovrebbero essere costretti a comparire in ogni caso, cosa che spesso accadeva “prima del Corona”.

Anche il supporto Corona alle imprese – che scomparirà il 1 aprile – sarà un ricordo del passato se dipenderà dal Consiglio dei Ministri. L’iniezione di sussidi era necessaria all’epoca per salvare gli imprenditori malati, ma sembra anche all’interno del gabinetto che abbia avuto un effetto malsano poiché ha mantenuto le aziende in difficoltà artificialmente.

READ  Mettendo per la prima volta un rene di maiale nell'uomo, gli scienziati parlano di una svolta

Le strutture di prova sono state ridotte

Secondo fonti governative, anche le strutture di test di GGD saranno presto ridimensionate. Il corona test diventa così responsabilità del cittadino, che può essere fatto sia con noti autotest, ma L’Aia sta valutando anche la possibilità di farlo da parte dei medici di base. In questo modo, le persone saranno comunque in grado di ottenere la prova del recupero, cosa che ovviamente non è possibile con l’autotest.

Quando il GGD smetterà di eseguire test su larga scala, il governo vorrà monitorare la diffusione del virus e l’emergere di nuove varianti in un modo diverso. Il monitoraggio delle acque reflue, che viene già eseguito su base casuale, può fornire una soluzione a questo problema. Anche il Dipartimento della salute, del benessere e dello sport sta esaminando un “modo più ampio di modellare la diffusione della corona”, perché i modelli RIVM si sono spesso rivelati imprecisi in passato.

ancora preoccupato

Sebbene la nuova linea di armadietti sia basata sull’ottimismo sul fatto che possiamo controllare noi stessi Corona, ci sono anche preoccupazioni. L’avvertimento: “Corona non andrà via, non l’influenza”. Ad esempio, l’emergere di una nuova variabile può significare che le misure dovranno essere adottate nuovamente nel lungo periodo.

Il governo spera anche che ci sarà più entusiasmo per le iniezioni di richiamo. L’entusiasmo per questo sta diminuendo rapidamente, probabilmente a causa della moderazione della variabile omcron. Anche tra i più vulnerabili e gli anziani, il governo sta vedendo che il numero di persone che vengono spesso a sparare è diminuito.

Il piano a lungo termine che verrà pubblicato la prossima settimana dal ministro per la lotta al Coronavirus, Ernst Kuipers, fa parte di un più ampio cambio di rotta. In precedenza ha dichiarato che nei suoi confronti le restrizioni nella società non dovrebbero essere il fattore dominante.

READ  Non è il tuo linguaggio del corpo, ma il tuo battito cardiaco che ti dice quanto sia attraente una persona

“Stiamo passando dall’esclusione dal rischio a un maggiore controllo e a uno stile di vita il più normale possibile”, ha affermato in precedenza Kuipers. Tenere aperta la comunità dovrebbe essere il punto di partenza.