QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La ricarica wireless Tesla può fare ciò che Apple non ha potuto fare

Sono passati circa cinque anni da quando Apple ha introdotto il tappetino di ricarica AirPower. Sarà nei negozi nel 2018. Tuttavia, dopo molti problemi durante lo sviluppo, la produzione e i test, scomparire AirPower in silenzio nei suoi eterni territori di caccia, anche prima che uno si presenti al lavoro nei negozi. Apple semplicemente non può farcela.

Tappetino di ricarica wireless Tesla

Bene, la scorsa settimana Tesla ha presentato il suo “Pad di ricarica wireless”. Piede. È in grado di caricare in modalità wireless tre dispositivi contemporaneamente. Tuttavia, non è esattamente utile. Tesla vuole $ 300 per questo. I clienti (negli Stati Uniti) possono già ordinarlo ora. Le prime unità dovrebbero essere consegnate a febbraio.

La tecnologia che Tesla utilizza nella base di ricarica wireless è la stessa che il produttore ha scelto per il Cybertruck. Questa piattaforma, FreePower, è sviluppata da Aira. Il grande vantaggio di questa tecnologia è che non importa dove sia posizionato il dispositivo sul “tappeto”, può essere caricato ovunque. Questo è diverso da molti altri accessori di ricarica wireless, in cui un tablet, uno smartphone o un altro dispositivo deve essere posizionato in una posizione specifica per attivare la ricarica wireless.

Altre alternative più economiche

Dove Apple ha fallito, Tesla ha avuto successo e il produttore di veicoli elettrici non è certo solo. Ad esempio, Belkin ha da tempo un accessorio di ricarica wireless che consente di caricare tre dispositivi (Apple) contemporaneamente. Inoltre, a 100 euro, è molto più economico del “pad di ricarica wireless” di Tesla.