QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La ristorazione olandese resiste…

Il primo ministro uscente Mark Rutte ha annunciato venerdì che i Paesi Bassi entreranno in un piccolo e leggero blocco per almeno tre settimane. Ciò significa, tra le altre cose, che agli olandesi è consentito portare in casa solo quattro persone al giorno, che i negozi non essenziali devono chiudere alle 18:00 e il settore della ristorazione deve chiudere alle 20:00.

Quest’ultimo è oggetto di molte critiche. In molte città, gli imprenditori della ristorazione non sono disposti a chiudere alle 20:00.

in un Alkmaar Un gruppo di imprenditori della ristorazione intende opporsi alle nuove misure. Si accordarono di comune accordo che avrebbero continuato il sabato sera fino alle otto di sera. Secondo un portavoce di uno degli imprenditori della ristorazione, non consentono più a nuove persone di entrare nella loro attività dopo le 20:00, ma gli ospiti all’interno a quell’ora vengono comunque serviti.

Intorno alle 21, ai proprietari del bar è stato detto che dovevano chiudere su richiesta del sindaco. “Rispondo solo alla chiamata”, dice un imprenditore. Non voglio perdere il mio permesso. Abbiamo fatto il nostro punto.” La maggior parte dei proprietari di bar sembra aver seguito l’esempio intorno alle 21:30.

Leggi anche. I Paesi Bassi annunciano una breve chiusura: Catering chiuso alle 20:00, in casa sono rimasti solo quattro ospiti

Su Rembrandtplein e Thorbeckeplein in Amsterdam Sabato sera, subito dopo l’orario di chiusura, era ancora pieno di gente. Ma alle 20:30, l’area era già vuota. La prima serata di “lockdown moderato” sembra essersi svolta senza intoppi nel centro della capitale.

in un Leeuwarden occupazione Eindhoven C’era anche uno schema per protestare, ma nel frattempo gli imprenditori della ristorazione hanno deciso di non farlo. A Eindhoven decisero di aspettare e vedere cosa comportasse la situazione a Breda.

READ  Nella mappa. La positività sale a oltre il 13 per cento in Vallonia. Visualizza la situazione nella tua zona qui | Il coronavirus si sta diffondendo

A Leeuwarden hanno deciso di chiudere le porte in tempo dopo essersi consultati con il sindaco. Ma centinaia di persone si sono radunate a Wilhelminaplein dopo l’orario di chiusura per continuare i loro concerti. Anche le scale del Palazzo di Giustizia sono state riempite. La gente canta e accende fuochi d’artificio. Ci sono molti ufficiali con un bastone.

in un Breda C’era anche molta attività all’interno e all’aperto dopo le 20:00. Il sindaco dice che sabato si fermerà fino a quando l’industria della ristorazione non farà una dichiarazione. Gli esecutori sono stati inviati, ma controlleranno solo.

Le principali aree di intrattenimento in frastuono Silenzio subito dopo le 20.00. così come in Maastrichte Rotterdame Utrecht occupazione Groninga La maggior parte degli imprenditori della ristorazione ha anche aderito alle regole temporanee durante il mite lockdown. Lo stesso era vero Roermond. Sabato sera il centro città e la periferia sembravano deserti.

incontro urgente

Sabato, Koninklijke Horeca Nederland (KHN) ha discusso in una riunione di emergenza con il ministro della Giustizia e della Sicurezza uscente Ferd Grapperhaus per consentire agli ospiti di rimanere più a lungo negli esercizi di ristorazione, a condizione che arrivino prima delle 20:00. L’organizzazione interessata ha dichiarato in una dichiarazione sul sito web di KHN che vuole discutere questo “modulo di iscrizione fino alle 20:00” con Grapperhaus e il ministro degli affari economici Stef Blok in una nuova riunione di emergenza la prossima settimana.

“Gli ospiti che sono all’interno possono rimanere fino all’orario di chiusura originale”, vuole parlare KHN nella conversazione. “Questo metodo non comporta più il trasporto e previene i cosiddetti luppoli dei pub di cui OMT ha paura”.

READ  Il distributore di prodotti chimici Azelis si prepara per un'IPO da $ 1 miliardo a settembre

Inoltre, ciò impedirebbe l’affollamento nei luoghi pubblici intorno alle 20:00 e ridurrebbe le possibilità di festeggiare in casa e di feste illegali, secondo KHN.

rivolta

Circa duecento attivisti si erano già riuniti venerdì sera presso l’edificio del Ministero della Giustizia e della Sicurezza. Volevano disturbare la conferenza stampa di Ruth facendo rumore. La situazione è sfuggita di mano ei manifestanti hanno iniziato a lanciare pesanti fuochi d’artificio e pietre. La polizia ha dovuto usare cannoni ad acqua.

(sgg)