QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Russia vuole discutere i diritti umani e l’assalto al Campidoglio con Biden | all’estero

La Russia ha detto lunedì di essere pronta a discutere dei diritti umani e dell’assalto al Campidoglio nel primo incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden il 16 giugno.




“Siamo pronti a parlare e non abbiamo argomenti vietati”, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in una conferenza stampa. Lavrov ha detto che la Russia risponderà alle domande degli Stati Uniti ed è pronta a discutere dei diritti umani.

Lavrov ha anche affermato di essere interessato a perseguire gli accusati di aver preso d’assalto il Campidoglio il 6 gennaio. “Negli Stati Uniti stanno accadendo cose interessanti. In termini di diritti umani, diritti dell’opposizione, protezione dell’opposizione”, ha detto Lavrov.

Violazioni dei diritti umani

Domenica, Biden ha promesso di dire a Putin che gli Stati Uniti non avrebbero permesso alla Russia di violare i diritti umani. Le relazioni tra Stati Uniti e Russia si sono deteriorate a causa di disaccordi su importanti questioni nazionali, la reciproca espulsione di diplomatici e accuse di interferenze elettorali, spionaggio e attacchi informatici contro Mosca.

Biden e Putin si incontreranno il 16 giugno a Ginevra, in Svizzera.

READ  L'ambasciata degli Stati Uniti consiglia ai suoi cittadini di non recarsi più all'aeroporto di Kabul | Afghanistan nelle mani dei talebani