QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Spagna domina, ma non supera Robin Olsen | Campionato Europeo 2020

Il primo 0-0 degli Europei di calcio è realtà. E la Spagna, una delle candidate, ha fatto di tutto nella torrefazione di Siviglia per segnare, ma non ha trovato la scappatoia nella difesa svedese. E Robin Olsen, il portiere ospite, ha tenuto un ottimo gioco. Anche la Svezia aveva possibilità di vincere, ma era malata nello stesso letto.

Ampio reportage da Spagna – Svezia (0-0)

Spagna – Svezia in poche parole:

  • momento chiave: Negli straordinari, la Svezia sopravvive a uno sciopero in ritardo. Sarabia ha la palla perfettamente sulla testa di Gerard Moreno, ma come Olmo, guarda le ottime reazioni del portiere Olsen nel primo tempo.
  • uomo partita: Non aveva a che fare con un vagone carico di opportunità, ma Robin Olsen era lì quando doveva. Le sue parate con i colpi di testa di Olmo e Gerard Moreno sono state particolarmente di prim’ordine.
  • Speciale: Per la prima volta dal 2000, la Spagna non è riuscita a segnare nella partita di apertura del Campionato Europeo. Poi si è morso le zanne in Norvegia, ora Svezia. Deve essere qualcosa di scandinavo.

La Spagna domina, ma se la cava con 0-1

Fino alle 21 faceva molto caldo nel forno a Siviglia e ovviamente gli spagnoli se la sono cavata meglio. Il quadro della partita è stato subito risolto: il possesso spagnolo zoppicava all’80% e gli svedesi correvano dietro a un dribbling.

Quindici minuti dopo, anche il dominio spagnolo ha offerto un’opportunità tangibile. Olmo di testa da distanza ravvicinata su un eccellente passaggio di Kwok, ma Olsen blocca 1-0 con una reazione superba.

In mezz’ora i ruoli si sono invertiti. Koke ha ricevuto perfettamente un passaggio stretto da Olmo, ma ha sparato in un passaggio. Poco prima è stato anche pericoloso con un tiro che è andato lontano.

Nel complesso, la Svezia ha retto facilmente, anche se è sopravvissuta poco prima dell’intervallo quando Danielson ha tirato la palla a lato. Morata ha così una grande occasione, ma l’attaccante della Juventus l’ha mancata ed è andato troppo oltre.

Fuga è stato anche ciò che ha fatto la Spagna quando Isaac è riuscito improvvisamente a segnare. Llorente ha quasi schiacciato il suo tiro nella propria porta, ma è stato fortunato perché la palla è finita nella mano di Simon attraverso il palo. Il collega Olsen, invece, ha proseguito la sua corsa netta con una grande parata su un tiro dalla distanza di Olmo.

Sfortuna per Isaac! Il difensore, il palo e il portiere hanno impedito lo 0-1 alla Svezia

Berg lascia 0-1, Olsen è campione di Svezia

Anche la Spagna ha monopolizzato il possesso palla nella ripresa, anche se il dominio è stato meno pronunciato. Morata fa quello che ha fatto prima dell’intervallo, ignorando l’occasione improvvisa e tirando a lato.

Nell’ora in cui la Spagna si insinuò di nuovo nella cruna dell’ago e Isaac fu di nuovo il tormentatore. L’attaccante 21enne ha messo sotto pressione 3 giocatori spagnoli al 16′ e ha rasoterra sotto la porta, ma sfortunatamente Berg ha giudicato male la Svezia sul secondo palo.

La Spagna continua a pagare, ma nonostante l’assedio della fortezza svedese non supera un tiro di Olmo. Il diavolo era quasi in coda quando Gerard Moreno inserì di testa da distanza ravvicinata ai tempi supplementari, ma ancora una volta c’era un’eccellente parata dello straordinario giocatore Olsen.

Sarabia ha avuto un’altra occasione per passare l’instancabile Alba, ma non ha saputo gestire bene il cross. Pertanto, la Spagna è rimasta bloccata in un pareggio a reti inviolate e la Slovacchia è la sorprendente leader del Gruppo E dopo il primo turno.

Isaac con un ottimo lavoro, ma Berg con una grande mancanza

‘Non abbiamo rischiato’

  • Aymeric Laporte (Spagna): “E’ stata una partita difficile. La Svezia si è ritirata e potrebbe farci male un paio di volte in contropiede. Non siamo riusciti a prendere l’iniziativa. Dobbiamo fare meglio nelle prossime partite. Il nostro calcio era molto bello, i tifosi hanno visto che avevamo il palla e abbiamo mostrato molte grandi combinazioni, ma non siamo riusciti a finirlo”.
  • Luis Enrique (allenatore della Spagna): “Abbiamo giocato contro un avversario che ha deciso di difendere e puntare tutto sui lanci lunghi per creare il pericolo. Anche gli svedesi hanno avuto la possibilità di vincere. È finita in parità e per questo mi dispiace per la squadra. I giocatori e i tifosi. Era una giornata da dedicare a loro la vittoria. Abbiamo cercato di creare occasioni, ma il campo non ha aiutato. Alla fine abbiamo creato alcune occasioni, ma non le abbiamo sfruttate”.
  • Dani Olmo (Spagna): “Abbiamo avuto tante occasioni per segnare, ora dobbiamo continuare a lavorare. Non capisco perché Morata abbia fischiato, è un grande giocatore. I nostri fan hanno bisogno di tirarci su di morale un po’ di più in quei momenti. Devono sostenerci e darci fiducia. Dimostreremo loro che possiamo vincere”.
  • Pedro (Spagna): “Sono un po’ contento perché oggi mi è stato permesso di debuttare in un grande torneo, che è quello che ogni bambino sogna. Ma sono deluso da questo sorteggio, non abbiamo segnato nonostante le tante occasioni. Dovremo analizzare bene questa partita per trarre insegnamento dai nostri errori. Peccato che Morata fischi. Un attaccante può perdere occasioni, questo è un essere umano. Morata lavora sodo ogni giorno. Quindi i tifosi devono continuare a darci fiducia”.
  • Jan Anderson (allenatore della lega) Svezia): “Sono molto soddisfatto di questo risultato. Nella nostra ultima partita in e contro la Spagna, ci hanno fatto molto male (la Spagna ha vinto 3-1 a novembre 2019), ma ora abbiamo cancellato questo risultato. La Spagna ha creato molte occasioni e ha avuto un grande possesso di la palla. Perdiamo e vinciamo questa partita. Farlo all’andata è un grande traguardo. Questo punto vale molto, soprattutto contro la Spagna. Questo pareggio è un ottimo inizio per il nostro Europeo”.
  • Victor Lindelof (Svezia): “E’ stata una partita difficile. Hanno preso la maggior parte della palla, ma abbiamo lavorato bene. Questo è un buon risultato contro un avversario forte. Nel primo tempo siamo stati molto passivi, ma è difficile contro una squadra che passa molto la palla. senza intoppi. Abbiamo faticato a uscire dalla pressione, ma abbiamo comunque ottenuto un ottimo risultato. Ecco”.
  1. Il secondo tempo, il minuto 97. La fine. La Spagna è ancora bloccata a Siviglia dopo il deludente 0-0 contro la Svezia. La squadra ospitante ha dominato, ma anche la Svezia ha sfiorato il gol in due occasioni. .
  2. Il secondo tempo, al 97′, la partita è finita
  3. La ripresa, al 96′, la Svezia trattiene un po’ il fiato su calcio d’angolo per gli spagnoli, ma il colpo di testa di Gerard Moreno si spegne. Proprio come Sarabia, è uscito benissimo, ma la Spagna non sta comprando nulla per questo al momento. .
  4. Il secondo tempo, il minuto 95. Siamo entrati negli ultimi 2 dei 6 minuti extra. La Svezia può resistere alla pressione spagnola? .
  5. Secondo tempo, al 94′ Sarabia non colpisce bene il pallone. Non dovrebbe essere per la Spagna. Alba si mette in mostra ancora con una bella corsa sulla sinistra. Sarabia riceve un cross sul ginocchio e quindi il suo tentativo di gol manca di forza, Olsen non si mette nei guai. .
  6. Secondo tempo, minuto 91. Olsson coglie la Svezia direttamente all’ultimo minuto con una patta di piede.

    Olsson tiene la Svezia dritta all’ultimo minuto con uno sgabello

  7. Olsen tiene di nuovo a galla la Svezia! Il veleno è quasi nella coda della Svezia. Sarabia pesca il pallone sulla testa di Gerard Moreno. Ma proprio come ha fatto nel primo tempo con un colpo di testa di Olmo, anche Olsen ha fatto un’ottima parata. . Il secondo tempo, al 91′.
  8. Secondo tempo, 90′, Alba può avventarsi dalla sinistra e mettere il pallone sotto la porta. Gerard Moreno non riesce a raggiungerla abbastanza bene e passa la palla a lato. Ha preso un calcio d’angolo, ma l’attacco è stato segnalato erroneamente per fuorigioco. .
  9. Il secondo tempo, minuto 89. Troppa lentezza nella gara degli spagnoli. Non c’è spazio, quindi deve essere preciso. Peter Vandenbett.
  10. Secondo tempo, minuto 87. Sostituzione in Spagna, Fabian Ruiz dentro, Cook fuori
  11. Secondo tempo, minuto 84. Dobbiamo liberarci di tutte quelle sostituzioni dopo questo Europeo. Non aiuta con il flusso di gioco. Peter Vandenbett.
  12. Il secondo tempo, minuto 84. Sostituzione in Svezia, ed è entrato Pierre Bengtsson ed è stato eliminato Emil Forsberg
  13. Il secondo tempo, minuto 84. Sostituzione in Svezia, Jens Kajost dentro, Christopher Olsson fuori
  14. Il secondo tempo, minuto 82. Olson soffre di problemi fisici e si siede per frustrare i tifosi spagnoli. Il tempo stringe per la Spagna. .
  15. Il secondo tempo, minuto 80. Ormai è assedio al castello spagnolo. Peter Vandenbett.
  16. Nel secondo tempo, al 79′ Olsen toglie il pericolo. Olsen deve lavorare ancora e mette un pericoloso cross di Sarabia davanti a Gerard Moreno. La Spagna ha iniziato la sua ultima offensiva? .
  17. Lustig deve rinunciare alla lotta. Lustig è stato dimesso ferito e sostituito da Krafth. Nel frattempo, anche Gerard Moreno e Oyarzabal si sono uniti alla squadra di Olmo e Torres. . Secondo tempo, 75° minuto.
  18. Il secondo tempo, al 75′. Sostituzione in Svezia, dentro Emil Kraftth, fuori Mikael Lustig
  19. Nel secondo tempo, al 74′, il tiro di Olmo è pareggiato.

    Il tiro di Olmo viene bloccato

  20. Il secondo tempo, minuto 74. Sostituzione in Spagna, e sono entrati Gerrard e Dani Olmo
READ  Nainggolan e Cagliari tengono la pelle contro il Parma con una svolta inaspettata | Serie A TIM 2020/2021