QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Spagna è diventata la prima squadra a vincere contro l’Italia nella finale della Nations League Series

Un erede in Portogallo! L’Italia ha perso l’ultima volta dal 20 settembre 2018. Nel frattempo, hanno anche vinto alcuni titoli mondiali nel ciclismo e la Parigi-Roubaix. Ma gli italiani possono ancora superare un prezzo. La Spagna sta aspettando… Belgio?

C’è da dire: è stata una situazione molto emozionante per San Siro contro l’Italia contro la Spagna. Entrambi i gruppi di tifosi si sono seduti l’uno con l’altro senza problemi, ma era chiaro che non erano innamorati l’uno dell’altra delle squadre nazionali.

Da Donarumma God a Jude President a Milano

Poi c’è stato il caso di Donorumma. L’AC è cresciuto a Milano, ma è partito per il PSG. Milanista non lo ha perdonato per questo.

Ogni chiave di palla è stata accompagnata da un sorprendente concerto di flauto. È passato anche per la mente del portiere altrimenti irremovibile, che ha avuto un ruolo importante nell’Europeo della Squadra. Ha lasciato scivolare nelle sue mani un tiro apparentemente innocuo come un nuovo arrivato, e fortunatamente per lui ha colpito il palo.

© fotonotizie

Ma a quel tempo la Spagna era già avanti. Oyarzabal e Sarabia distrussero i Laterali degli italiani e il primo Ferron Torres era pronto a spingere dentro una croce. Gli italiani sembravano poter prendere facilmente la partita, ma – non capita spesso – si sono lasciati ingannare.

Che talento!

Luis Enrique l’ha organizzato in modo che Jorgenho non potesse interferire nella struttura italiana perché si riempiva le mani di coca e poesia. Sorpresa dall’ultimo cuoco. 17 anni e 6 mesi e più giovane giocatore internazionale spagnolo. Talento fantastico! Vista, spavalderia, impegno, capacità di corsa… Il povero Jorgenho a volte si alzava e diceva: ‘Chi devo seguire per primo?’

Torres Garcia Ferran poeta
© fotonotizie

È quasi impagabile una volta che può dare a Bernardic un buon passaggio. Insigne ha perso qualche minuto da solo per te. Ma quando Bonucci – esattamente – ha ottenuto il suo secondo giallo, è diventato quasi senza speranza. Con dieci uomini, dietro senza un capitano esperto… Ferran Torres ha preso il secondo posto poco prima dell’intervallo e ha chiuso i libri. Gli stessi protagonisti, ancora, è il capo dell’Oysterball.

Nel primo tempo hai avuto un po’ più di lavoro da fare, ma nel secondo è stato pochissimo. La Spagna ha colpito la palla tutt’intorno ed è stata felice di far camminare dieci giocatori di casa. Non c’è altro modo! Fino a dieci minuti fa la Spagna ha preso diversi rischi e occasioni sprecate. 2 a 0 – Come è possibile? – Pellegrini ha fatto 1-2. Ma era. Belgio adesso? Ci vediamo domani …

READ  Italia fortissima, bravissima, bravissima, bravissima: sogno Europeo dei Red Devils infranto