QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La studentessa di medicina Quinn ha una base sulla salute mentale: “È nata dalla propria esperienza” | Sistema operativo

indebuurt.nlSebbene negli ultimi anni sembriamo essere più aperti riguardo alla nostra salute mentale, esiste ancora un tabù sull’avere problemi mentali. Per cambiare questa situazione, lo studente di medicina Coen Vulders (25) ha avviato la Open Book Nijmegen Foundation. Lo racconta.

Lo scopo dell’istituzione libro aperto È fare dei problemi mentali tra i giovani un argomento di discussione. Lo facciamo avviando un dialogo tra psicologi, giovani esperti con esperienza e giovani su temi come la solitudine, la depressione e i problemi alimentari”.

Nato dalla propria esperienza

La Fondazione è nata dall’esperienza di Quinn: “Io stesso sono stato depresso per un po’. Ho avuto una cura per questo, guardando l’e-learning da colleghi che hanno sperimentato la stessa cosa. L’ho adorato, perché non avevo più la sensazione di essere l’unico con questo tipo di problemi.” Dà una sorta di riconoscimento del tuo reclamo.”

“La cosa triste è che tutte le persone nei video hanno più di 50 anni, mentre io avevo poco più di 20 anni. Si parlava di depressione per quanto riguarda mutui e figli. Quegli argomenti non erano affatto rilevanti per me. Le clip dove non esistono video con persone della mia fascia d’età, quindi ho deciso di realizzarli da solo.

Partenza al volo

Quinn iniziò a organizzare una conferenza. Due esperti dell’esperimento hanno condiviso la loro storia e ai partecipanti è stato permesso di chiedere qualsiasi cosa. Al colloquio hanno partecipato anche due psichiatri per denunciare inesattezze nei fatti. “Quella serata è stata un tale successo che ho subito capito che c’era una grande richiesta per questo. Poi ho iniziato a prenderla più seriamente”.

READ  Influenza, raffreddore o corona virus? Questa è la differenza nei sintomi

In pochissimo tempo, Coen ha riunito un consiglio per costruire le fondamenta di una fondazione. “Abbiamo organizzato più conferenze e iniziato a realizzare video. L’obiettivo è renderli di alta qualità in modo da poterli offrire ai professionisti che lavorano con giovani con problemi mentali”.

Argomenti vari

Molte delle organizzazioni che fanno dei problemi mentali un argomento di discussione si concentrano sulla depressione e sul burnout. Ma ci sono molti tipi di problemi: i disturbi alimentari e la schizofrenia, per esempio. Questa è una diagnosi meno comune su cui puoi trovare parecchio. I video su questo sono un’aggiunta molto preziosa al materiale esistente.

Gli argomenti più popolari non sono marginalizzati dalla Open Book Foundation. “Realizziamo video su questo tipo di problemi in contesti diversi. Lo facciamo con esperti esperti provenienti da culture e background diversi. Ad esempio, offriamo sempre più la personalizzazione a ogni persona e non ci viene offerta una soluzione universale che non si applica a tutti .”

oltre i confini

Oltre alle attività e alle collaborazioni con altre iniziative nei Paesi Bassi, lo studente di medicina si concentra sull’Europa. “Attraverso l’European Youth Congress, ho raggiunto altri che vogliono impegnarsi in questa causa”. Ad esempio, Quinn ha già parlato con giovani ungheresi e sloveni che vorrebbero realizzare questa iniziativa nel loro paese. “È bello vedere che la Fondazione sta ispirando gli altri”.

Un’organizzazione studentesca riconosciuta

L’istituzione ha avuto molto successo: è un’organizzazione studentesca riconosciuta presso la Radboud University. Per questo motivo le lezioni possono essere tenute gratuitamente nelle aule universitarie ed è ancora possibile per l’istituzione offrire gratuitamente attività e video.

READ  Non avremmo problemi di CI se il nostro BMI fosse più basso? "L'80% dei pazienti affetti da corona con cistite interstiziale ha un indice di massa corporea superiore a 25".

lode

Quinn ha anche ricevuto molti elogi dagli studenti. “Succede spesso che gli studenti vengano da me e mi dicano che ciò che è stato detto durante la lezione li ha aiutati. Non solo le persone con problemi mentali stessi, ma anche le persone che hanno qualcuno nel loro ambiente con la depressione, ad esempio, possono trarne beneficio. Crea una sorta di marea nera per le persone che osano parlare apertamente dei problemi, ed è esattamente ciò che rappresenta la Fondazione”.

Open Book Nijmegen è una fondazione e non ha un modello di reddito ad eccezione delle donazioni. Le donazioni sono molto gradite per garantire che la Fondazione possa creare e continuare a fornire video e conferenze di alta qualità gratuitamente. Vuoi condividere la tua storia? Si prega di contattare Coen al questo link.



Questo è un articolo scritto da vicino a Nimega. Su indebuurt.nl puoi leggere di posti meravigliosi, nuovi negozi, residenti e imprenditori che ispirano, cibo e bevande, vivere e uscire. E tutto sulla tua città!