QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La vaccinazione contro il virus RS è possibile nel programma nazionale di immunizzazione

La vaccinazione contro il virus RS è possibile nel programma nazionale di immunizzazione


La vaccinazione contro l’RSV può entrare a far parte del programma nazionale di immunizzazione. Un portavoce del Dipartimento della Salute ha detto che il Consiglio della Salute sta cercando consigli sull’aggiunta di un tale vaccino al programma.

Il virus RS è il raffreddore più comune nei bambini, soprattutto in inverno. I bambini piccoli possono ammalarsi gravemente dopo essere stati infettati. Nei Paesi Bassi, quasi nessun bambino muore di RS, eppure i bambini finiscono regolarmente in ospedale. Secondo UMC Utrecht, ogni anno nei Paesi Bassi da 150 a 200 bambini devono andare in terapia intensiva a causa del virus.

La scorsa settimana è stato annunciato che un secondo vaccino RS era stato trovato sicuro ed efficace dagli scienziati dell’UMC Utrecht, tra gli altri. È un vaccino somministrato a una donna incinta. Produrrà anticorpi che verranno trasmessi al bambino. Un altro vaccino RS era già stato approvato per l’uso in Europa lo scorso anno. Questo vaccino viene somministrato allo stesso bambino.

Il Consiglio di Sanità aveva comunicato che la richiesta di consulenza ufficiale relativa ai due vaccini non era ancora pervenuta, ma il Consiglio è a conoscenza che il Ministero ci sta lavorando. A proposito, una portavoce ha sottolineato il fatto che il vaccino che verrà somministrato a una donna incinta non è ancora stato approvato per l’uso in Europa. E spiega che i consigli su questo vaccino non hanno senso a meno che ciò non avvenga. Il virus RS è la seconda causa di morte nei bambini in tutto il mondo, dopo la malaria, secondo UMC Utrecht.

READ  Il nuovo farmaco previene la trasmissione dei parassiti della malaria