QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’acqua potabile non è gratuita nelle città italiane

A causa della crisi della siccità, Verona e Pisa stanno limitando il consumo di acqua potabile.

Fino al 31 agosto, l’acqua potabile nella città italiana di Verona può essere utilizzata solo per cucinare, igiene personale e pulizia dalle 6:00 alle 21:00. Lavare auto, riempire piscine o irrigare giardini e parchi giochi è consentito solo di notte, ma il consiglio comunale continua a chiedere alla gente di astenersi dal farlo. I trasgressori saranno multati fino a 500 euro.

Regole simili valgono a Pisa dall’11 luglio: l’acqua potabile può essere utilizzata solo in casa. E in molti comuni, soprattutto nel nord, i residenti immagazzinano l’acqua da settimane e le cisterne vengono utilizzate per riempire i serbatoi d’acqua. Nel frattempo tutte le fontane cittadine di Milano sono chiuse.

L’Italia sta affrontando la peggiore siccità degli ultimi anni. Molti fiumi, come il Po nel nord del Paese, sono ai livelli più bassi da oltre 70 anni. Cinque Regioni hanno chiesto al governo di Roma di dichiarare lo stato di emergenza, di mobilitare risorse e di schierare la protezione civile. Il premier Mario Draghi ha annunciato in precedenza che tali misure potrebbero continuare a partire da lunedì.

READ  I Yellow Tigers hanno minacciato l'Italia campione d'Europa solo nel 1° set Tigri gialle