QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘L’acrobazia più inutile di tutti i tempi’: Anthony del Manchester United criticato per doppio giro | evidente

In Inghilterra tutto è sotto una lente d’ingrandimento. Ieri sera è bastato uno stupefacente dribbling della firma di Anthony con lo United per farla oscillare sui social e negli studi di analisi. “Se vuoi prendere un calcio, dovresti continuare a farlo”, ha suonato, tra le altre cose.

Il marchio differisce nell’opinione. L’ampio bagaglio di trucchi di Anthony contiene una mossa che è stata popolare sin dal suo trasferimento in Premier League.

La firma estiva del Manchester United ruota regolarmente sul suo asse mentre la palla si attacca al suo piede. Ieri contro lo Sharif Tiraspol l’attaccante ha gestito due turni.

Bello, vero, per rallegrare una partita così noiosa? Ovviamente la pensavano diversamente in Inghilterra. Nonostante la sua storia di dribbling, Anthony ha ricevuto molte critiche.

Lo fai sul campo. Si verifica un errore una volta.

Pierre van Hooydonk

“Non voglio vederlo mai più”, ha scherzato l’ex professionista Leroy Rosenior su Sky Sports. “Lavora da solo su due giri. Era 0-0! Questo è il trucco più inutile che abbia mai visto”.

Anche Paul Scholes – non il ragazzo che fantasticava molto in passato – ha avuto dei problemi. “È semplicemente ridicolo. È uno spettacolo. Non gioca con nessuno all’esterno, non è divertente e lancia via la palla”.

Owen Hargreaves è saltato sul carro: sono d’accordo. “Non farlo sullo 0-0. Non farlo nemmeno sul 3-0 o sul 4-0. Devi mostrare rispetto per l’avversario”.

In Olanda, Pierre van Hooydonk ha condiviso questo punto di vista: “Lo fai sul campo. Se vuoi prendere un calcio, devi continuare a farlo. Una volta sbaglierai”.

READ  Queen Nairt tra Kenya e Tokyo con fiducia: 'Questa è un'ottima regina' | le Olimpiadi

L’allenatore Eric Ten Hag: “Finché sia ​​pratico”

Sorprendentemente, Anthony è rimasto negli spogliatoi durante la pausa. Il risultato di quel momento?

L’allenatore Eric Ten Hag ha negato questo, ma ha dovuto esprimere la sua opinione sulle fabbriche del suo giocatore. “Non ho alcun problema, finché funziona”, ha detto l’olandese.

“Ma pretendo anche di più da Anthony. Più calci in profondità, stare più spesso in area di rigore e soprattutto dribblare velocemente. Chiediamo più dominio nel suo gioco”.

“Se c’è un trucco del genere di tanto in tanto, va bene, purché funzioni. Se non perdi palla, va bene. Ma se è un trucco per il gusto di barare, lo farò a posto. “