QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Agenzia europea per i medicinali chiede il divieto dei medicinali combinati per la tosse | All’estero

Una serie di medicinali per la tosse contenenti folcodina dovrebbe essere vietata nell’Unione europea perché possono scatenare una grave reazione allergica con l’anestesia generale. Lo afferma venerdì l’Agenzia europea per i medicinali (Ema). In Belgio la vendita di questi farmaci è stata sospesa per diversi mesi.

I medicinali contenenti folcodina – il più delle volte sciroppi – sono usati per trattare la tosse secca, sia negli adulti che nei bambini. La folcodina, un derivato della morfina, agisce principalmente sul sistema nervoso centrale, compromettendo il riflesso della tosse. Ma secondo l’Ema questi farmaci possono essere pericolosi, anche se usati per anestesia prolungata. L’assunzione di folcodina fino a 12 mesi prima di un anestetico generale può aumentare il rischio di una reazione anafilattica. Il FAMHP definisce le reazioni anafilattiche come “reazioni allergiche improvvise, gravi e pericolose per la vita”.

dai nostri scaffali per un po’

Secondo l’EMA, i medicinali contenenti folcodina sono attualmente ancora consentiti sul mercato belga (oltre che in Francia, Irlanda, Croazia, Lituania, Lussemburgo e Slovenia). Ma l’Agenzia federale per i medicinali e i prodotti sanitari (FAMHP) si qualifica: la vendita di medicinali contenenti folcodina è stata sospesa in Belgio dal 1° ottobre 2022, afferma. All’epoca sul mercato esisteva un solo farmaco a base di folcodina: Pholco-Méréprine Mono.

READ  Gli annunci fast-forward sulla TV belga diventeranno impossibili da oggi - IT Pro - Notizie