QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Agenzia spaziale europea vuole i pannelli solari nello spazio, ma funzionerà?

Il direttore dell’ESA Joseph Asbacher ha dichiarato dopo diversi studi indipendenti che l’agenzia spaziale dovrebbe iniziare a lavorare su un sistema di pannelli solari nello spazio. energia solare spaziale, chiamato anche SBSP, aggira alcuni dei problemi con i pannelli solari sulla Terra. Ma ci sono anche i critici. Ad esempio, Elon Musk ha detto che questa è “l’idea più stupida di sempre”. Come funziona il principio?

L’Agenzia spaziale europea vuole mettere in orbita enormi satelliti per raccogliere l’energia solare e “inviarla” sulla Terra. I pannelli solari funzionano come ci si aspetterebbe, ma l’energia viene poi trasferita alle microonde. Questa radiazione viene rimandata sulla Terra, dove i pannelli solari o le antenne catturano l’energia e la riconvertono in elettricità. In questo modo, secondo Aschbacher, possiamo affrontare in modo significativo il problema del clima.

I pannelli solari spaziali hanno alcuni vantaggi potenzialmente enormi rispetto ai pannelli sul tetto. Prima di tutto, non dipendi dal tempo nello spazio; Non ci sono nuvole a ostacolare la tua resa. Infatti non dipendi nemmeno dal ciclo giorno-notte, perché idealmente il satellite è sempre puntato verso il sole. Inoltre, molta energia viene persa nell’atmosfera terrestre. Secondo l’Agenzia spaziale europea, la densità del Sole nello spazio è fino a dieci volte quella della superficie terrestre.

Con il programma Solaris, l’Agenzia spaziale europea mira a soddisfare da un quarto a un terzo della domanda di elettricità in Europa. Diventare Secondo Ars Tecnica Circa 3000 TWh di elettricità vengono utilizzati ogni anno nell’Unione Europea. Si tratta quindi di un rendimento massimo richiesto di circa 1.000 TWh utilizzando i pannelli solari spaziali.


immagine tramite Andreas Triuer / Agenzia spaziale europea

Questo è un requisito enorme, almeno perché i satelliti sono enormi. Un singolo satellite di pannelli solari pesa 10 volte la massa della Stazione Spaziale Internazionale. La stazione spaziale è stata assemblata pezzo per pezzo in dieci anni. La Stazione Spaziale Internazionale pesa circa 420 tonnellate, quindi un pannello solare pesa 4.200 tonnellate. Sono circa 80 voli con astronavi, ad esempio da SpaceX. L’Agenzia spaziale europea vuole avere fino a cinquanta satelliti solari nello spazio. Il progetto Solaris costerà centinaia di miliardi di euro. Non un dettaglio di poco conto.

READ  Capitan America e Indiana Jones potrebbero essere in testa

Questo è in parte il motivo per cui Elon Musk menziona nell’estratto seguente: “Se qualcuno vuole pannelli solari spaziali, sono io. Ho una compagnia di missili e una compagnia di pannelli solari, dovrei amarlo. Ma ovviamente non funzionerà. Dopo tutto, dovrebbe essere migliore.” dei pannelli solari sulla Terra. In teoria hai fino al doppio dell’energia solare nello spazio. Ma devi anche convertire due volte. (…) Qual è l’efficienza di conversione?”

Musk afferma che i fotoni del sole vengono convertiti in elettroni nei pannelli solari. Devono quindi essere riconvertiti in fotoni (microonde), fino a quando non vengono riconvertiti in elettroni sulla Terra. Quindi è probabile che molta energia venga persa nel processo.

Fonti:
ESA E il Joseph AschbacherE il via Ars Tecnica