QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Anderlecht può essere soddisfatto solo a metà, Unwacho porta Genk con una rara opportunità Jupiler Pro League 2020/2021

Il Racing Genk perde punti per la prima volta nelle qualificazioni ai Champions: in casa contro l’Anderlecht pareggia per 1-1. E il Genk potrebbe essere contento di questo, dato che il potente Anderlecht ha meritato di prendere il comando nel primo tempo grazie a El Hadji. Dopo la pausa, l’RSCA ha limitato l’esame, ma ha coperto il naso dopo Onuachu. Negli ultimi minuti entrambe le squadre toccano la gomma. Soprattutto il club sarebbe contento di questo risultato.

Racing Genk – Anderlecht in breve:

  • Momento chiave: Nella fase finale, sia Anderlecht che Jenck hanno sfiorato il gol della vittoria, ma il problema per entrambe le squadre è stato il goalwood. Mikhailichenko colpisce il palo, mentre un colpo di Arteaga colpisce la traversa dall’altra parte.
  • Uomo partita: Paul Onwacho era scontento del suo primo tempo finale, ma alla fine è riuscito a distinguersi ancora una volta con un pareggio per Genk. Il contatore dell’attaccante nigeriano ha raggiunto i 32 gol.
  • Speciale: Non ci sono state interferenze discutibili da parte dell’assistente video dell’arbitro durante la partita e tuttavia il camion è diventato nuovamente argomento di conversazione la sera. I giudici erano tutti puntuali a Genk, ma il camion no. Di conseguenza, il calcio d’inizio ha dovuto essere rimandato di oltre quindici minuti in un completo pasticcio.

Al Hajj prende il controllo, lasciando Vershatrin 0-2

Il video assistente arbitro ha rivendicato un ruolo di leadership non invidiabile anche prima del calcio d’inizio. Il camion è arrivato troppo tardi a Genk e il calcio d’inizio è stato posticipato di 15 minuti, con grande sgomento degli allenatori. L’Anderlecht è stato perfetto nei tempi previsti e ha reso difficile per Genk con combo senza soluzione di continuità.

Il primo tiro è arrivato dalla squadra di casa, e un pallone di Onuachu si è diretto lontano. La prima palla tra le due squadre è stata a favore dell’Anderlecht, ma Ashimiro ha fatto una bella parata di Vandfordt. Né è stato sorpreso dalla barra passa-basso di Nmecha.

Anche un secondo tentativo di Ashimeru non è riuscito a scavalcare Vandevoordt, ma dopo solo mezz’ora l’Anderlecht è riuscito a sfruttare il suo vantaggio dopo un buon attacco. Al-Hajj ha mostrato la difesa di Genk, passando la palla attraverso le gambe di Lokome e fuori dalla portata di Vandfordt.

Dopo che Coleen ha perso la palla, Genk si è avvicinato all’1-1 poco prima dell’intervallo, ma Verbruggen ha reagito bene con il tiro di Eto’o. Con un abile passaggio in profondità a Vershatrin, Cullen ha immediatamente compensato il suo errore. Solo per Vandefordt, Vershatrin ha segnato 0-2 con il piede, ma non ha passato la palla oltre il giovane portiere.

L’inevitabile Unwacho dà a Genk un punto

Genk ha dovuto cambiare rotta nel secondo tempo, ma è stata comunque una bella birra. Bongunda può innervosire l’Anderlecht con un raro lampo, ma Onwacho si è lasciato superare da Sardela a 16 anni.

Il secondo tempo è stato lento, basso, ma su un cross calcolato di Ito Onwacho è improvvisamente balzato sopra tutti gli altri. Con un colpo di testa insostenibile nell’angolo più lontano, ha riportato Genk allo stesso livello di nulla. Il numero 32 è davvero per l’attaccante nigeriano.

L’Anderlecht non è stato in grado di continuare il suo primo inning, anche se Amozo è andato vicino all’1-2 su istruzioni di Mikhailetsenko. Lo stesso ucraino ha quasi regalato la vittoria a Purple & White nella fase finale, il suo tiro ha colpito il palo. Genk ha anche colpito il legno bersaglio e il colpo incendiario di Arteaga ha fatto esplodere una palla che cade sulla barra.

L’Anderlecht non sta facendo molti progressi con il terzo pareggio consecutivo nelle qualificazioni ai campioni. Il Genk perde invece l’occasione di avvicinarsi al Club Brugge fino a due punti, che domani potrà andare un po ‘più in là in visita ad Anversa.

Van den Brum: “Felice di un punto, non abbiamo più vinto”

  • Vincent Kompany (allenatore Anderlecht): “Abbiamo giocato contro una squadra con grande fiducia e siamo riusciti a tenerla fuori dalla partita. Questa è solo la prima parte del dittico. Dobbiamo stare tranquilli e giocare altrettanto duro sabato. Abbiamo fatto 4 cambi, nessun Genk. Questo potrebbe renderci più freddi sabato. Il primo tempo è stato buono. Molto, il secondo tempo è stato buono. Dopo l’intervallo, Genk ha scoperto che il suo gioco era tornato un po ‘. All’inizio era un po’ difficile, ma l’abbiamo analizzato e in Alla fine eravamo in pericolo di contrattempi. Non siamo riusciti a portare a termine quelle procedure. Questa squadra continua a imparare nelle qualificazioni. Può solo continuare a crescere nella prossima stagione “.
  • John Van den Brum (Coach Racing Genk): “E ‘stata una partita difficile per noi. Non è stata sicuramente la migliore che abbiamo avuto nel primo tempo. Non so perché, perché ci siamo preparati bene per questa partita. Ma è stato un casino. Non sapevamo quando il La partita sarebbe iniziata. Quando si sente il motivo, è davvero divertente. Siamo rimasti indietro. Era nel primo tempo, ma anche l’Anderlecht è stato più bravo di noi e ha meritatamente preso il comando. Nella ripresa abbiamo giocato meglio e segnato un grande gol. Poi è diventato un colpo fisico. Sono contento di un punto, non credo che meritiamo di più “.

Azienda: “Non è normale che si dimentichino di ordinare un camion”

El Hadji: Giocare in piccoli spazi è la mia forza

Heinen: “Un punto era il punto più alto che poteva essere raggiunto”.

  1. Il secondo tempo, il 93 ° minuto, la partita è finita
  2. Un gol nella ripresa, al 67 ‘, di Paul Onwacho del KRC Genk. 1, 1.
  3. Secondo tempo, minuto 67. Sostituzione ad Anderlecht, fuori Jacob Braun Larsen, Majid Ashimiru
  4. Secondo tempo, minuto 67. Sostituti ad Anderlecht, fuori Francis Amozo, Lucas Nmitsha
  5. Albert Sambi Lukunga dell’Anderlecht ha ricevuto un cartellino giallo nel secondo tempo, al 66 ‘
  6. Patrick Hrosovsky del KRC Genk riceve un cartellino giallo nel secondo tempo, al 62 ‘
  7. Primo tempo, minuto 47. Riposo. L’Anderlecht si tuffa nel primo tempo con un meritato 0-1. Dopo solo mezz’ora, El Hajj ha fatto la differenza mostrando la classe. Eto’o ha sfiorato il pareggio per 1-1, anche se Vershairne ha lasciato un’enorme opportunità per battere il punteggio 0-2. .
  8. Il primo tempo, 47 ° minuto, la partita è finita
  9. Cartellino giallo di Daniel Muñoz del KRC Genk durante il primo tempo, minuto 46
  10. Il primo tempo, il minuto 41. Menti Vershire 0-2! L’Anderlecht è riuscito a sfuggire all’1-1 solo quando è sfiorato lo 0-2. Coleen compensa il suo errore ora solo con un eccellente passaggio in profondità a Vershatrin. Solo per Vandefordt ha 0-2 ai piedi, ma non supera il portiere. Grande signorina, Genk se la cava molto bene. .
  11. Verbruggen squalifica l’1-1! All’improvviso, una grande occasione per Genk dopo che Coleen ha perso la palla. Ito può perseverare e prendere una piega pericolosa, ma Verbruggen blocca il pareggio con una reazione intelligente. . Primo tempo, minuto 41.
  12. Il primo tempo, il minuto 39. Genk non arriva a Verbruggen, l’Anderlecht è semplicemente la migliore squadra di calcio e lui è proprio al vertice. Ma Genk ha ancora tempo. Peter Vandenbutt su Radio 1.
  13. Primo tempo, minuto 38. Genk non ha una risposta immediata al bel gol d’apertura di Hajj. L’Anderlecht sta ora cercando il gatto fuori dall’albero, ma l’organizzazione è ancora al suo posto. .
  14. Primo tempo, minuto 38.
  15. Un gol nel primo tempo, al 33 ‘, con l’Anwar Ait El Hajj dell’Anderlecht. 0.1.
  16. Primo tempo, minuto 32. El Hajj apre le marcature! L’Anderlecht prende il comando dopo un grave attacco. Coleen approfitta della perdita di palla a favore di Genk e gli ospiti si voltano immediatamente. La palla raggiunge El Hajj via Ashimeru e Verschaeren. Trova la scappatoia nella difesa di Genk ed elimina anche Vandfordt. .
  17. Il primo tempo, il minuto 32. Non ci sono gol dopo più di mezz’ora, ma sicuramente non è una brutta partita. Andatura veloce in Luminus Arena. .
  18. Primo tempo, minuto 28.
  19. Il primo tempo, il minuto 27. Ashimiro ha deciso di zoppicare. L’Anderlecht potrebbe facilmente trovare spazi nella difesa di Genk. Ashimeru può finire un potente rimbalzo, ma il suo tiro è troppo debole e alla portata di Vandefordt. .
  20. Il primo tempo, minuto 23. Ancora una volta Onuachu, di nuovo innocuo. Onwacho può riprovare, questa volta su richiesta di Munoz. Questa volta, tuttavia, il marcatore ha deciso di essere lassista a Verbruggen. Già la quarta volta si è fatto valere, ma le scene non erano ancora focalizzate. .
Mostrali tutti
READ  Ipotetici risultati finali: Anderlecht II e Ostenda in Europa? | Jupiler Pro League