QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lascia che la RS “invernale” sia una pandemia ora

Utrecht

Nelle ultime settimane, il numero di bambini infettati dal virus RS è aumentato così drasticamente che c’è un’epidemia. “Lo stiamo vedendo non solo nei Paesi Bassi, ma anche in altri paesi all’interno e all’esterno dell’Europa, secondo una recente ricerca internazionale di Neville e colleghi”, ha riferito Neville giovedì.

Rinviato a causa delle misure Corona

Questo è davvero notevole, perché l’epidemia del virus RS si verifica principalmente in inverno. A causa delle misure Corona, nessun bambino infetto da RS è stato ricoverato in ospedale lo scorso inverno. Ecco perché ora stiamo parlando di un’epidemia di RS ritardata o ritardata”, afferma Neville.

aspettare

Sulla base di ricerche congiunte, Nivel, RIVM e diversi colleghi stranieri hanno già previsto la possibilità di una più ampia epidemia di RS in Europa al di fuori dell’inverno. Dopotutto, più bambini piccoli (allo stesso tempo) sono suscettibili all’infezione con il virus RS.

Questo “recupero” durerà dall’estate all’inverno

Poiché i bambini piccoli sono stati a malapena in grado di sviluppare una protezione contro l’infezione da virus RS lo scorso inverno, un gruppo più ampio di bambini piccoli è suscettibile all’infezione da virus RS. Questo è il motivo per cui si prevede che la prossima estate, autunno e inverno ci sarà un “risarcimento” per i bambini piccoli infettati dal virus RS, per così dire.

Il virus RS ora colpisce anche più bambini di età compresa tra 1 e 2 anni

Di solito, i bambini di età inferiore a un anno si ammalano gravemente a causa dell’infezione da virus RS. Ma poiché i bambini piccoli non hanno completato alcuna protezione lo scorso inverno, medici e pediatri ora vedono più bambini un po’ più grandi; Tra uno e due anni.

READ  Rilassati presto: i ristoranti sono aperti e torna al pub L'interno

La chiusura delle scuole ha avuto un effetto smorzante

La chiusura delle scuole durante il Corona sembra aver svolto un ruolo importante nella prevenzione della diffusione del virus RS. Nei paesi in cui l’epidemia del virus RS è stata ritardata (in primavera o in estate) dall’epidemia di COVID-19 – Francia, Islanda, Belgio, Australia e Sud Africa – le scuole primarie e le strutture per l’infanzia sono state aperte prima e durante l’epidemia. Nei Paesi Bassi, vediamo aumentare il numero di pazienti con infezione da virus RS ad aprile, dopo la riapertura delle scuole primarie e degli asili nido. E dal 24 giugno c’è stata un’epidemia ufficiale del virus RS nei Paesi Bassi.

Informazioni sulla ricerca

Nei Paesi Bassi, abbiamo confrontato il numero settimanale di infezioni da virus RS nella stagione 2020/21 con il numero delle stagioni precedenti, sulla base dei risultati diagnostici settimanali di virologia raccolti dal gruppo di lavoro olandese sulla virologia clinica (NWKV). Contiene rapporti su quasi 21 laboratori ospedalieri sparsi nei Paesi Bassi. Abbiamo fatto lo stesso in Francia, Islanda e Regno Unito, basandoci sui sistemi di sorveglianza di quei paesi. Inoltre, abbiamo condotto una revisione della letteratura per studiare l’effetto delle misure corona sull’attività del virus RS.