QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’assassino Meredith Kercher è stato scarcerato.

Rudy Goode, l’unico condannato per l’omicidio della studentessa britannica Meredith Kercher, è stato scarcerato. Fu condannato a 16 anni di carcere e scontò 13 anni. Generalmente non ci si aspettava che fosse rilasciato per 45 giorni, ma un giudice italiano ha accettato di rilasciarlo in anticipo per buona condotta.

Guede è stato inizialmente condannato a 30 anni di carcere dopo un rapido processo nel 2008, ma è stato ridotto a 16 anni in appello.

Amanda Knox e Raphael Solecito

Kercher, uno studente trasferitosi britannico di 21 anni, è stato assassinato nel novembre 2007 nella sua casa nella città universitaria di Perugia. È stato trovato seminudo con diverse coltellate. È stata anche abusata sessualmente.

Con Guede – un ivoriano con un passato criminale – un uomo fu presto condannato e riconosciuto colpevole. Presumibilmente ha violentato Kercher e l’ha pugnalata con un orribile coltello. Tuttavia, la domanda è se questo ha qualcosa a che fare con la sua coinquilina, la studentessa americana trasferitasi Amanda Knox, e/o l’amico italiano di allora di Knox, Solesito. Inizialmente Guede ha detto di non aver visto la Knox la notte dell’omicidio. In seguito ha cambiato idea e ha detto di aver visto Knox scappare.

Il giudice italiano inizialmente pensava che l’omicidio fosse il risultato di un violento gioco sessuale a cui la vittima non voleva prendere parte. Knox e Solecito sono stati condannati rispettivamente a 26 e 25 anni di carcere.

Sono stati incarcerati per quattro anni fino al loro rilascio nel 2011. Knox tornò negli Stati Uniti dalle grinfie di una corte italiana. Sollecito rimase. In appello, tuttavia, Knox e Solecito furono nuovamente condannati. Nel gennaio 2014 Knox è stata condannata a 28,5 anni di carcere e Solesito a 25 anni di carcere. Un anno dopo, nel 2015, la Corte Suprema italiana ha annullato la sentenza.

READ  Airpin, Tripodvisor e case a 1 euro in Italia dopo il tempio

Commenti

Sebbene il suo DNA sia stato trovato nel corpo di Kercher e nella sua camera da letto, Guede ha sempre negato di aver ucciso Kertzer. L’avvocato della famiglia Kercher ha detto ai media italiani che mentre era naturale che le pene venissero ridotte, potrebbe essere necessaria una maggiore “riflessione morale” sul fatto che “una condanna così bassa sia sufficiente per un simile omicidio”.

Commentando il rilascio di Guede, Sollecito ha detto all’agenzia di stampa Adnkronos“Amanda e io siamo stati puniti per qualcosa che non abbiamo fatto con le sue bugie. Mi dispiace che non si sia mai pentito di aver ucciso quella povera donna.”

Sopra Twitter Goode ha detto a Knox che spera di assumersi finalmente la responsabilità. “Chiuderà la famiglia Kercher, porrà fine alle oscure speculazioni che circondano il caso e ripristinerà la mia reputazione ingiustamente danneggiata e il nome di Raphael”.

Il caso è stato pesantemente mediato, soprattutto negli Stati Uniti, con molti media che sostengono costantemente Knox, mentre i media britannici lo hanno ritratto come la morte di una donna. Nel 2011, la famiglia di Kercher sembrava aver dimenticato una persona in giro per il mondo: Meredith stesso.