QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’aumento dei prezzi dell’energia ha anche portato profitti record alle principali compagnie petrolifere statunitensi ExxonMobil e Chevron | All’estero

Exxon, la più grande compagnia petrolifera degli Stati Uniti, ha registrato un utile netto di 17,9 miliardi di dollari, con un fatturato totale di 115,7 miliardi di dollari. Ciò significa che l’utile è tre volte superiore rispetto all’anno precedente e il record precedente del 2008 è stato superato. Per consentire agli azionisti di condividere il dividendo più elevato, la società del Texas sta partecipando a un programma di riacquisto di azioni da 30 miliardi di dollari.

Chevron ha realizzato un profitto di 11,6 miliardi di dollari, un aumento di quattro volte rispetto allo scorso anno. Le entrate sono state di $ 68,6 miliardi. Chevron è anche coinvolta in riacquisti di azioni multimiliardari.

Le compagnie petrolifere sono state criticate dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden per aver fatto così poco per affrontare l’aumento dei prezzi del carburante alla pompa e l’aumento della produzione di petrolio. Biden ha affermato che stanno realizzando miliardi di profitti a spese dei consumatori.

Il CEO di Exxon Darren Woods ha affermato che miliardi di dollari sono stati persi durante la pandemia di coronavirus nel 2020 con prezzi del petrolio più bassi e che la società sta ora effettuando enormi investimenti per aumentare la produzione e la capacità di raffinazione.

Il CEO Mike Wirth ha fatto commenti simili. Ad esempio, Exxon e Chevron stanno aumentando la produzione di petrolio nel giacimento di scisto nel bacino del Permiano, ricco di petrolio, che si trova in gran parte nel Texas occidentale.