QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’autotest rileva la diagnosi precoce di malattie cardiache, danni ai reni e diabete

© Tessa Robbins, Pixabay

UTRECHT – I ricercatori stanno preparando un autotest basato sulla popolazione per malattie cardiovascolari allo stadio iniziale, diabete di tipo 2 e danno renale cronico. I residenti tra i 50 ei 75 anni della regione di Utrecht, Breda, Arnhem ed Eindhoven possono aspettarsi un invito per il prossimo anno.

La ricerca si chiama Check@Home ed è un’iniziativa della Dutch CardioVasculair Alliance (DCVA), in cui sono coinvolte anche la Heart Foundation, la Kidney Foundation e il Diabetes Trust. Le persone che desiderano partecipare allo studio riceveranno un kit di strumenti che potranno utilizzare per mettersi alla prova.

Un totale di 160.000 persone saranno invitate a studiare, 40.000 delle quali provengono dalla regione di Utrecht. L’esame della popolazione viene eseguito sotto la supervisione del nefrologo UMCG Ron Gansefort. “Secondo le linee guida attuali, tutti gli olandesi di età superiore ai 50 anni dovrebbero essere sottoposti a screening, ad esempio, per colesterolo e diabete, ma in pratica ciò non accade”, ha detto il nefrologo a Radio M Utrecht. “I costi di questo sono alti e i medici di base non possono gestirlo affatto”.

Per questo stiamo lavorando su un approccio diverso. “Le persone che hanno fatto i test a casa possono dimostrare di avere un rischio maggiore e quindi inviteremo quel gruppo per ulteriori test”, spiega Gansevoort. I partecipanti allo studio possono testare l’insufficienza renale con un test delle urine. Le malattie cardiovascolari verranno valutate con il test del ritmo cardiaco tramite app e il diabete di tipo 2 tramite analisi del sangue.

Vantaggi della ricerca preventiva

Circa il 20-50% delle persone presenta segni precoci di malattie cardiovascolari, danno renale cronico e diabete di tipo 2, afferma Rebecca Abma-Schouten, responsabile della ricerca e dell’innovazione nell’assistenza presso la Heart Foundation. Eliminando queste malattie e curandole precocemente stadio, preveniamo lo sviluppo di gravi complicazioni. ”

I Paesi Bassi hanno un totale di 1,5 milioni di persone con malattie cardiovascolari, 1,7 milioni di persone con danno renale cronico e oltre 1 milione di persone con diabete di tipo 2. Si prevede che questo numero aumenterà nei prossimi anni, a causa dell’invecchiamento della popolazione. Attualmente non esiste una ricerca preventiva nei Paesi Bassi sul diabete di tipo 2, le malattie cardiovascolari e il danno renale cronico allo stadio iniziale. Gli auto-esami mirano a ridurre la perdita di salute di un quarto nei prossimi 10 anni.

Le persone che desiderano partecipare allo studio possono aspettarsi un invito nell’estate del 2023.

Hai un consiglio o un commento? Inviaci le tue notizie o foto tramite Il WhatsApp o un’e-mail.

READ  La fisioterapia nel COVID-19 è essenziale fisicamente e mentalmente - Salute