QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’azienda tessile Beaulieu chiude la sua divisione a Ostrozbeckie, 30 posti di lavoro a rischio

L’azienda tessile Beaulieu chiude la sua divisione a Ostrozbeckie, 30 posti di lavoro a rischio

La direzione fa riferimento alla situazione finanziaria prima di prendere una decisione. Lo scorso anno Polio International Group ha realizzato un fatturato di 2 miliardi di euro e un utile lordo di 98,1 milioni di euro, rispetto ai 250 milioni di euro del 2022. Allo stesso tempo, sono stati investiti 80,7 milioni di euro.

Il gruppo spiega il calo globale della domanda. “In Belgio abbiamo avvertito principalmente l’impatto del forte aumento del costo del lavoro e dell’aumento dei costi energetici”, ha affermato il gruppo in una nota. “Inoltre, molti dipartimenti si trovano ad affrontare importazioni a basso costo dai paesi asiatici, che offrono prodotti a prezzi molto inferiori rispetto ai prodotti di propria produzione.”

In aprile, Beaulieu ha annunciato la sua intenzione di chiudere 3 siti di produzione che subivano perdite strutturali. La chiusura dello stabilimento Berry Yarns a Common è stata annunciata oggi in un comitato aziendale privato. Il gruppo vuole concentrare la produzione di filati a Cummins, in Francia e in Cina. Oggi è stato inoltre annunciato che l’attività di tufting della fabbrica di erba artificiale di Ostrozbeckie verrà chiusa, con la conseguente perdita di 30 posti di lavoro.

“Questi interventi sono essenziali per rendere l’azienda più efficiente. Offrono anche l’opportunità di specializzarsi ulteriormente in mercati di fascia alta e settori di nicchia, come l’erba artificiale e i filamenti. Lì possiamo occupare una posizione unica, grazie all’innovazione e alla digitalizzazione, che sono migliori e offrono prodotti più sostenibili ai clienti”, si legge nella nota.

READ  Moldova dichiara lo stato di emergenza per la crisi del gas | all'estero