QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le donne incinte con coronavirus sono a maggior rischio di cistite interstiziale

Priorità per le donne incinte

Sorprendentemente, le vaccinazioni non hanno la priorità a questo gruppo di donne. “ Sono sorpreso che poca attenzione sia stata prestata alle donne incinte con COVID-19 ”, afferma Kitty Blumenkamp, ​​professore di ostetricia all’UMC Utrecht. All’inizio non li consideravamo un gruppo ad alto rischio, ma lo sono. E poi anche con un bambino sull’aereo. Personalmente, Kitty vorrebbe che le donne incinte ricevessero la priorità di vaccinazione. “Almeno in relazione ai colleghi e dopo una buona informazione.”

Ricerca olandese

Ostetrici e ginecologi hanno riportato donne incinte positive per COVID-19 in Nethoss (sistema di monitoraggio ostetrico olandese) per questo studio. Nei Paesi Bassi nessuna donna incinta è morta di corona, dice Kitty, che ha condotto una ricerca come capo del team di Nethoss, che sarà presto pubblicata sulla rivista BJOG Gynecology. Questa ricerca conferma il quadro internazionale: le donne incinte hanno maggiori probabilità di contrarre l’infezione Corona per vari motivi.

Portare il bambino fuori dallo stomaco alla settimana 30

Nel nostro paese, 417 donne incinte e 38 donne in maternità sono finite in ospedale con COVID-19, 35 di loro sono finite in terapia intensiva, 33 in alta terapia ostetrica e 19 pazienti sono state intubate, di cui 10 nell’addome che erano ventilato e 4 su ECMO. Due volte nelle ultime settimane, i medici dell’UMC di Utrecht hanno dovuto rimuovere un bambino dall’addome a trenta settimane di gestazione, quando la madre è stata intubata. Solo quando finalmente è stato permesso loro di spegnere il ventilatore sono diventati effettivamente una madre.

Infezioni virali in gravidanza

Non sono turbato da questi numeri, perché sappiamo che le infezioni virali nelle donne in gravidanza possono essere un po ‘peggiori. “ Lo vediamo anche con l’influenza, per esempio ”, dice Kitty. Spera di poter confrontare quanto prima i numeri della prima ondata con la seconda e la terza ondata: “Perché ci stiamo ancora chiedendo, ad esempio, se la variante britannica causi maggiori complicazioni in gravidanza”.

READ  Siro Horn Asthma Center 100 anni: sentimenti contrastanti | 1 Limburg

Più rischi

Sulla base di dati provenienti dall’esterno, era già noto che le donne incinte corrono un rischio maggiore se contraggono il Coronavirus. È la prima volta che le donne olandesi vengono sottoposte a screening. La ricerca del team di Nethoss mostra anche che le donne che sono gravemente in sovrappeso, che hanno una malattia sottostante o sono di origine non occidentale, sono a maggior rischio di finire in terapia intensiva. Non si sa cosa abbia causato quest’ultimo.

Foro sicuro

Ora che 90.000 donne incinte negli Stati Uniti sono state iniettate con i vaccini Pfizer e Moderna, senza apparenti effetti collaterali a breve termine, tutte le donne incinte nei Paesi Bassi possono ora anche essere iniettate in sicurezza una volta che sono ammissibili. Questo è il consiglio del gruppo di lavoro multidisciplinare “COVID-19 e gravidanza”, guidato da NVOG, di cui Kitty è membro.

Non ci sono effetti collaterali importanti

All’inizio siamo stati attenti perché non c’erano dati che potessero dirci se era sicuro per loro fare l’iniezione. 90.000 donne incinte sono state vaccinate negli Stati Uniti senza effetti collaterali di rilievo. Questo, insieme a studi che dimostrano che alcuni sviluppano effettivamente malattie gravi, supporta il nostro consiglio che le donne incinte dovrebbero fare un’iniezione. Le conseguenze a lungo termine non sono ancora note.