QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le Nazioni Unite affermano: “L’uccisione di centinaia di civili palestinesi durante il rilascio degli ostaggi da parte di Israele può costituire un crimine di guerra”.

Le Nazioni Unite affermano: “L’uccisione di centinaia di civili palestinesi durante il rilascio degli ostaggi da parte di Israele può costituire un crimine di guerra”.

Cosa prevede il piano di pace?

Il piano mira a passare da un cessate il fuoco temporaneo ad una pace permanente.

In Il primo stadio Ci sarà un cessate il fuoco per 6 settimane. Le forze israeliane si ritireranno dalle aree popolate della Striscia di Gaza. Israele ha permesso ai residenti palestinesi di tornare alle loro case, anche nel nord di Gaza. Israele vuole anche che Hamas rilasci un certo numero di ostaggi viventi durante questa fase, in cambio del rilascio dei prigionieri palestinesi.

Si prevede che gli aiuti umanitari aumenteranno di 600 camion al giorno che entrano a Gaza. Secondo Biden ci saranno anche centinaia di migliaia di unità abitative temporanee inviate dalla comunità internazionale.

Durante quella fase, Israele e Hamas negozieranno il processo di transizione Fase 2Fine definitiva delle ostilità. Se i negoziati proseguissero per più di 6 settimane, il periodo di cessate il fuoco potrebbe essere nuovamente prolungato. Nella seconda fase Hamas dovrà anche rilasciare tutti gli ostaggi rimasti, come chiede Israele. Se Hamas rispetterà le condizioni, l’esercito israeliano si ritirerà dall’intera Striscia di Gaza e ci sarà un cessate il fuoco permanente.

Fase 3, che costituisce la parte finale della proposta israeliana, consisterebbe quindi in un grande piano di ricostruzione per ricostruire Gaza. Gli aiuti internazionali arrivano per ricostruire scuole, case e ospedali.

READ  La barzelletta su Internet si conclude con una "lotta" per l'unico e solo Josh